I pazienti rurali meno probabilità di ricevere trapianti di organi

Aprile 23, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I pazienti in piccole città e zone rurali isolate hanno più bassi tassi di trapianto di organi e hanno meno probabilità di essere aspettare quotate rispetto ai pazienti nelle aree urbane, secondo un nuovo studio.

Il trapianto di organi offre il meglio, e spesso unica speranza per la sopravvivenza a lungo termine per i pazienti con il cuore allo stadio terminale, fegato e malattie renali. Tuttavia, nonostante regolamento federale e gli sforzi nazionali per garantire parità di accesso alla piscina limitato di organi donati, la ricerca precedente ha dimostrato la presenza di ostacoli significativi per accedere ai servizi di trapianto per razziali minoranze, delle donne, e pazienti con un basso status socio-economico o di assicurazione poveri, in base alle informazioni in questo articolo. Residenti rurali rappresentano un altro gruppo che possono avere accesso ai servizi di trapianto compromessa. Quasi il 14 per cento della popolazione vive al di fuori degli Stati Uniti principali aree urbane.

David A. Axelrod, MD, MBA, della Dartmouth Medical School, Lebanon, NH, e colleghi hanno valutato l'impatto della residenza rurale in attesa di registrazione lista per il cuore, il fegato, e trapianto di rene e di tassi di trapianti tra i candidati in lista di attesa. Un totale di 174.630 pazienti che erano-wait elencato e che hanno subito il cuore, il fegato, o il trapianto di rene tra il 1999 e il 2004 sono stati inclusi nello studio.




I ricercatori hanno scoperto notevoli disparità nell'accesso al trapianto di organi tra le popolazioni rurali e urbane.

"Questo studio dimostra che i pazienti che vivono in piccole città e nelle regioni rurali isolate erano otto per cento al 15 per cento meno probabilità di essere aspettare quotata e il dieci per cento al 20 per cento meno probabilità di subire il cuore, il fegato, e il trapianto di rene di pazienti in ambienti urbani, "scrivono gli autori.

Essi suggeriscono queste discrepanze possono essere correlati a differenze nel peso della malattia in ambienti rurali o l'accesso ridotto a entrare nella lista d'attesa. E avvertono che la crescente concentrazione dei servizi di trapianto nei centri urbani ad alto volume può portare ad un aumento delle barriere di accesso per i pazienti rurali.

"Sono necessarie ulteriori valutazione del carico di malattia di fronte i residenti rurali e le barriere nell'accesso ai servizi di assistenza di specialità per garantire un accesso equo ai trapianti di organi salvavita," concludono i ricercatori.

Journal riferimento: JAMA. 2008; 299 (2): 202-208.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha