I primi segni di malattia cardiaca visto in neonati di sovrappeso/obesi mamme

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le pareti della grande arteria del corpo - l'aorta - sono già ispessiti in bambini nati da mamme che sono in sovrappeso o obesi, trova un piccolo studio pubblicato online sulla fetale e neonatale Edition di Archives of Disease of Childhood.

È importante sottolineare che questo ispessimento delle arterie, che è un segno di malattie cardiache, è indipendente dal peso del bambino alla nascita - un noto fattore di rischio per le malattie cardiache e ictus più tardi.

E può spiegare come in sovrappeso/obese mamme potrebbero aumentare conseguente rischio dei loro figli di malattie cardiovascolari, suggeriscono gli autori, i quali sottolineano che più della metà delle donne in età fertile nei paesi sviluppati sono in sovrappeso o obesi.




Venti tre donne, la cui età media era di 35, sono stati inclusi nello studio, quando erano 16 settimane di gravidanza.

Un indice di massa corporea (BMI) superiore a 25 kg/m2 è stato definito come sovrappeso o obesi, e questo variava 17-42 kg/m2 tra le donne.

Dieci dei bambini nati erano ragazzi, e peso alla nascita variava da 1850g a 4310g.

L'aorta addominale, che è la sezione dell'arteria estende fino alla pancia, è stato scansionato in ogni neonato entro sette giorni di vita per scoprire lo spessore delle due pareti più interne - dell'intima e media.

Spessore intima-media variava da 0,65 millimetri a 0,97 millimetri, ed è stato associato con il peso della madre. Il peso maggiore di una della mamma, il maggiore era spessore intima-media del bambino, a prescindere da quanto il bambino pesava alla nascita.

La differenza di spessore intima-media tra i bambini di mamme di peso in sovrappeso e normali era 0,06 millimetri.

"I primi segni fisici di aterosclerosi sono presenti nel aorta addominale, e lo spessore dell'intima-media aortica è considerato la migliore misura non invasiva della salute strutturale del sistema vascolare nei bambini", scrivono gli autori.

E questo può spiegare come una mamma sovrappeso potrebbe influenzare conseguente rischio del suo bambino di malattie cardiache e ictus in età avanzata, ma concludere.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha