I ricercatori a trovare un peptide che incoraggia Infezione da HIV

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricercatori UCLA AIDS Institute hanno scoperto che quando una parte cruciale di una struttura peptide in scimmie che difende da virus, batteri e altri invasori stranieri si inverte, il peptide in realtà favorisce l'infezione da HIV.

I risultati, pubblicati nel numero di aprile di AIDS Research e retrovirus umani, potrebbero aprire la strada per l'uso di tali peptidi in terapia genica utilizzando vettori basati-HIV come il metodo di consegna.

"Anche se può sembrare controintuitivo per valore o addirittura studiare un peptide che aumenta la capacità del virus HIV-1 per entrare in una vasta gamma di cellule umane, vettori retrovirali sono attualmente in fase di studio come veicoli per la terapia genica," scrivono gli autori. "In questo settore, almeno, gli agenti che aumentano l'assorbimento retrovirali potrebbe contribuire a un settore emergente della medicina."




"Così tante persone hanno cercato di consegnare i geni in diversi tipi di cellule," ha detto il co-autore Shen Pang, aggiunto professore associato presso la UCLA School of Dentistry e membro della UCLA AIDS Institute. "Se siete a conoscenza di un metodo in grado di migliorare la consegna del gene, si avrebbe uno strumento utile."

Retrocyclin-1 (RC-100) è un peptide circolare che è stato dimostrato in studi precedenti di inibire l'infezione di cellule CD4 con HIV. RC-111 è anche ciclica ed ha la stessa sequenza aminoacidica come retrocyclin-1. In entrambi i peptidi, amminoacidi sono infilate come 18 perline lungo dorsale della molecola. Gli amminoacidi nella RC-111, tuttavia, sono in ordine inverso.

I ricercatori avevano inizialmente voluto quantificare precedenti ricerche dal Dr. Robert I. Lehrer, illustre professore di medicina nella divisione di malattie infettive presso la David Geffen School of Medicine presso la UCLA, un co-autore dello studio. Inaspettatamente, i ricercatori hanno scoperto che, mentre retrocyclin-1 inibisce l'infezione di cellule CD4 con HIV-1 di circa il 95 per cento, la variante RC-111 potenziata infezione virale cinque volte.

Ci sono tre varietà strutturale di peptidi, noto anche come defensine - alfa, beta e theta, Lehrer ha detto. Gli esseri umani hanno solo alfa e beta; scimmie hanno tutti e tre.

"Ecco un peptide la cui struttura normale permette di proteggere contro i virus, ma se fate lo stesso peptide e inserire i suoi aminoacidi in un ordine inverso, che permette al virus in", ha detto Lehrer. "Vorremmo sapere perché succede, ma al momento non c'è alcuna spiegazione per questo risultato paradossale."

Eppure, i risultati sembrano mostrare promessa in terapia genica.

Oltre a Pang e Lehrer, i ricercatori dello studio sono stati Rose D. Wang, Wang Wei, Junying Zheng, Sina Tabibian, Yimin Xie, canzone Jun, Alan J. Waring, Robert Chiu, Otto O. Yang e Irvin SY Chen.

Le sovvenzioni dal National Institutes of Health e il Dipartimento della Difesa finanziato lo studio.

Fondata nel 1992, la UCLA AIDS Institute è un multidisciplinare disegno think-tank sulle competenze dei ricercatori di altissimo livello nella lotta mondiale contro l'HIV/AIDS, i primi casi di cui sono stati segnalati nel 1981 dai medici UCLA. Membri dell'Istituto includono ricercatori in virologia e immunologia, genetica, il cancro, neurologia, oculistica, epidemiologia, scienze sociali, di salute pubblica, assistenza infermieristica, e la prevenzione delle malattie. I loro risultati hanno portato a progressi nel trattamento di HIV, nonché altre malattie, come l'epatite B e C, influenza, e cancro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha