I ricercatori Alcol Conferma colpevole molecolare di alcol-indotta danno epatico

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio riportato nel numero di ottobre di Gastroenterologia (volume 177, pagine 1-12) mostra che fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-alfa), una proteina pro-infiammatorio, svolge un ruolo importante nello sviluppo di danno epatico presto associato il consumo di alcol. I ricercatori della University of North Carolina a Chapel Hill (UNC-CH) hanno trovato che topi wild-type alimentati alcol costantemente nell'arco di quattro settimane esposto patologia epatica quasi sette volte più grave di quella in topi geneticamente selezionati senza il recettore TNF-alfa (TNF- R1).

"Questo importante aumento della nostra comprensione dei meccanismi di danno epatico ci porta un passo più vicini a terapie per la malattia epatica alcolica", ha detto Enoch Gordis, MD, Direttore, Istituto nazionale su abuso di alcool e l'alcolismo (NIAAA), un componente della Nazionale Institutes of Health.

Lo studio controllato con placebo offre la prima prova solida che TNF-alpha media lo sviluppo di danno epatico precoce associata con il consumo di alcol a lungo termine. Il ruolo esatto di TNF-alfa nella patogenesi della malattia del fegato non è chiaro, anche se questa citochina in precedenza è stata associata ad alta mortalità da anticorpi dell'epatite e TNF-alfa alcoliche sono stati conosciuti per esercitare un effetto protettivo sulle cellule del fegato contro gli attacchi di alcol.




Supportato da una sovvenzione del NIAAA, i ricercatori hanno combinato la tecnologia genetica knockout e le tecniche di alimentazione enterale originariamente sviluppate da Tsukamoto e francese per consentire tubo infusione continua di una dieta ricca di grassi con l'alcol in topi senza limitando gravemente la loro mobilità. Il team di ricerca ha valutato i livelli degli enzimi epatici, il grado di steatosi (fegato grasso), l'infiammazione e necrosi come indicatori di danno epatico.

"L'uso di animali privi di recettori TNF-alfa fornisce un modo diretto per verificare l'ipotesi che questa citochina è importante per l'avvio e la progressione del danno epatico alcol-indotta", ha detto l'autore senior studio Ronald Thurman, Ph.D., professore di farmacologia e nutrizione presso la Scuola UNC-CH di Medicina.

Secondo il Dr. Thurman, fagociti, o cellule di Kupffer, produrre TNF-alfa nel fegato. Queste cellule fagocitare corpi estranei, compresi batteri-endotossina produzione che entrano nel fegato dal tratto gastrointestinale. Aumento della permeabilità intestinale da consumo di alcol può aumentare i livelli di endotossine, innescando il rilascio di molecole infiammatorie potenti tra cui TNF-alfa. Questo scarico potrebbe portare a danno epatocellulare.

Epatopatia alcolica è più comune negli uomini rispetto alle donne, ma le donne in sovrappeso sono la popolazione più sensibili. "Questi nuovi risultati ci dovrebbero aiutare a sviluppare terapie farmacologiche per le condizioni che colpiscono 11 milioni di persone nei soli Stati Uniti," dice il Dott Thurman. "Il prossimo passo sarà quello di sperimentare la nostra tecnologia knockout per la cirrosi. Vorremmo utilizzare lo stesso modello, basta andare più a lungo con lui."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha