I ricercatori della Mayo Clinic Identificare gene dell'invecchiamento regolazione e Fertilità

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ROCHESTER, Minn. - I ricercatori della Mayo Clinic hanno scoperto un gene responsabile per l'insorgenza di invecchiamento, compresi i disturbi legati all'età, come infertilità, problemi riproduttivi e cataratta. Questa ricerca, condotta in topi geneticamente modificati, è promettente per aiutare i medici a comprendere e trattare gli stessi disturbi nell'uomo. I risultati appaiono nel numero di luglio della rivista Nature Genetics. [Baker, D.J. et al. (2004). Nat. Genet. 36, 744-749. (Http://www.nature.com/ng/)].

Le scoperte sono venuti a seguito di indagini generali in possibili cause genetiche di cancro. In questo caso, si è scoperto che questo particolare gene, chiamato BubR1, governa la produzione di una proteina che modula invecchiamento fisico. I topi studiati mancavano normali livelli di tale proteina e cominciarono a invecchiare prematuramente.

"Darren Baker nel nostro laboratorio ha trovato che i topi mutanti con basse quantità di proteine ​​BubR1 vivo cinque volte più brevi rispetto ai topi normali. Hanno anche sviluppare una serie di disturbi legati all'età in giovanissima età", spiega portare investigatore Jan van Deursen, Ph. D., della Mayo Clinic Dipartimenti di Medicina Pediatrica e Adolescenziale, e Biochimica e Biologia Molecolare.




Dr. van Deursen dice: "Questo ci ha spinto a verificare se i livelli di proteina BubR1 diminuire l'età normale di topi naturalmente -. Che è in effetti quello che abbiamo trovato Sulla base di questi risultati, crediamo che sia il declino di questa proteina con il tempo che può innescare alcuni degli effetti fisiologici dell'invecchiamento. "

Un altro ricercatore Mayo, Karthik Jeganathan, ha scoperto che i topi con basse quantità di proteine ​​BubR1 sono sterili e incapaci di distribuire i cromosomi correttamente quando le cellule germinali dividono. Numeri anormali di cromosomi nelle cellule germinali sono una caratteristica di invecchiamento riproduttivo negli esseri umani, e la causa principale di un aumento ancora nascite e difetti di nascita, come la sindrome di Down, nelle donne oltre i 35 anni di età. Dice il dottor van Deursen, "Dato il declino età-dipendente in ovarica BubR1 nei topi, sembra ragionevole supporre che questa proteina può contribuire a infertilità correlata all'età e alcuni difetti di nascita negli esseri umani."

In collaborazione con Mayo oculista J. Douglas Cameron, MD, i ricercatori hanno scoperto che i topi con basse quantità di BubR1 anche sviluppare cataratte che sono molto simili a cataratta legate all'età nell'uomo. Circa il 20 al 25 per cento degli individui all'età di 65 anni e più anziani hanno la cataratta di questo tipo, e 1 milione di americani subiscono un intervento chirurgico per riparare questo disturbo legati all'invecchiamento ogni anno.

Oltre al dottor van Deursen, altri scienziati della Mayo Clinic coinvolti nell'inchiesta sono: Darren J. Baker; Karthik B. Jeganathan; J. Douglas Cameron, M.D .; Michael A. Thompson; Subhash Juneja; Alena Kopecka; Rajiv Kumar, M.D .; Robert B. Jenkins, M.D., Ph.D .; Piet C. de Groen, M.D .; e Patrick Roche, Ph.D. La ricerca è stata sostenuta da una sovvenzione da parte del National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha