I ricercatori dettaglio i possibili meccanismi di resistenza del cancro del colon-retto a bevacizumab (Avastin)

Luglio 13, 2015 Admin Salute 0 23
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio dell'Università del Colorado Cancer Center pubblicato sulla rivista PLoS One dimostra che quando il cancro del colon-retto è mirato dal bevacizumab droga (Avastin), tumori possono cambiare la dipendenza da VEGF-A, che si rivolge per la droga, di fattori di crescita relativi a compreso VEGF-C, VEGF-D e fattore di crescita placentare. Questo cambiamento di nuova crescita fattore dipendenza può consentire cancro colorettale di spingere il blocco di bevacizumab passato di VEGF-A per continuare a guidare la crescita del tumore.

"Pensate a come sbarramento di un fiume Bevacizumab può bloccare il flusso principale, ma poi una volta bisogno di un tumore si accumula dietro questa diga, l'acqua comincia a scorrere intorno il blocco sotto forma di torrenti e affluenti 'come questi altri fattori di crescita.. - - alla fine un tumore diventa in grado di utilizzare questi affluenti di VEGF-C, VEGF-D e fattore di crescita placentare di fornire se stesso con l''acqua' di cui ha bisogno ", dice Christopher Lieu, MD, ricercatore presso il CU Cancer Center e assistente professore di Oncologia Medica presso l'Università del Colorado School of Medicine.

L'analogia di liquido è un apt - bevacizumab rallenta la crescita del tumore, limitando la capacità del tumore di crescere nuovi vasi sanguigni necessari per alimentare se stesso con sostanze nutritive. Soprattutto in combinazione con la chemioterapia, bevacizumab è dimostrato un trattamento efficace per il cancro del colon-retto. Ma poi arriva spesso un punto in cui bevacizumab arresta e riavvia la sua crescita tumorale. Questo studio ha chiesto perché.




Specificamente, Lieu e colleghi serialmente testato i livelli di altri fattori di crescita VEGF connessi in 42 pazienti trattati con bevacizumab e chemioterapia, in molti punti durante il corso del trattamento.

"Quello che abbiamo visto è che i livelli di VEGF-C e il fattore di crescita placentare è salito poco prima tumori progredito e quindi siamo stati in alto durante i periodi di crescita del tumore. È interessante notare che, VEGF-D è stata elevata solo durante la progressione. Ma sembra che i tumori possono essere l'utilizzo di questi fattori di crescita come modi per creare crescita dei vasi sanguigni, in assenza di VEGF-A, bloccato da bevacizumab ", dice Lieu.

Poi i ricercatori hanno anche preso una fotografia di livelli in 403 pazienti affetti da cancro del colon-retto, in una sola volta durante il trattamento. Poiché questo gruppo comprendeva pazienti che erano e non sono stati trattati con la chemioterapia con bevacizumab, potrebbero mostrano che l'aumento dei livelli di VEGF è stato, infatti, a causa di bevacizumab e non di qualche interazione con la chemioterapia.

"E 'troppo presto per dire con certezza che il VEGF-C, VEGF-D, e il fattore di crescita placentare sono la causa della resistenza cancro colorettale di bevacizumab, ma la correlazione che abbiamo visto in questo studio è interessante", spiega Lieu.

Gli studi in corso stanno esplorando l'uso di farmaci che bloccano più fattori di vasi sanguigni-crescita-promozione di VEGF-A. Ad esempio, Lieu indica l'esempio di aflibercept (Zaltrap), che è stato dato l'approvazione della FDA nel mese di agosto, 2013 per il trattamento del cancro del colon-retto metastatico, con il regime chemioterapico chiamato FOLFIRI. Il farmaco inibisce il fattore di crescita placentare con VEGF-A.

"E 'una strategia interessante, e anche la prova di concetto che di mira non solo il meccanismo principale di crescita del tumore, ma anche uno o più di questi' soluzioni ', questo farmaco o altri farmaci in futuro potrebbero stallo crescita più lungo di bloccare uno qualsiasi di questi crescita fattori, singolarmente, "afferma Lieu.

Lieu sottolinea che oltre a obiettivi di tali fattori di crescita supplementari, il fatto che picchi di VEGF-C e il fattore di crescita placentare presagire la progressione del tumore potrebbe dare medici e ricercatori un indizio che bevacizumab ha perso la sua efficacia. Anche se è necessario ulteriore lavoro, Lieu può immaginare con picchi di VEGF-C o fattore di crescita prenatale a raccomandare valutare nuove opzioni di trattamento.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha