I tassi di morte per cancro polmonare continuano a scendere, aiutando riduzione di auto in tassi globali di mortalità cancro

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La relazione annuale alla nazione sullo status del Cancro, che copre il periodo 1975-2010, ha mostrato tassi di mortalità per cancro al polmone, che rappresenta più di uno su quattro decessi per cancro, lasciando cadere a un ritmo più veloce rispetto agli anni precedenti. Il recente calo maggiore dei decessi per cancro del polmone è probabilmente il risultato di una diminuzione fumo di sigaretta la prevalenza nel corso di molti anni, ed è ora riflette le tendenze di mortalità.

Il calo tasso di morte per cancro ai polmoni, così come declina in colorettali, del seno, della prostata e tassi di mortalità di cancro, ha anche aiutato in auto diminuisce del tasso di mortalità per tutti i tipi di tumori combinati, una tendenza che ha avuto inizio circa 20 anni fa. I tassi di mortalità sono diminuiti per questi quattro tipi di cancro rappresentato più di due terzi della generale riduzione dei tassi di morte per cancro nel periodo 2001-2010. Il rapporto ha mostrato, tuttavia, che i tassi di mortalità aumentato per alcuni tipi di cancro, compresi i tumori del fegato e del pancreas per entrambi i sessi, i tumori dell'utero nelle donne, e, in soli uomini, il melanoma della pelle e tumori dei tessuti molli in questo 10 periodo di anni.

La particolarità di rapporto di quest'anno mette in evidenza la prevalenza di altri sintomi di malattia, (diabete, malattie polmonari croniche, malattie cardiovascolari, e altri 13) nei pazienti oncologici con più di 65 anni di età, e come influenzano la sopravvivenza. Studiare condizioni di comorbidità è particolarmente importante perché il cancro è principalmente una malattia dell'invecchiamento e la prevalenza di comorbidità aumenta con l'età. Comorbidity è definita come avente due o più condizioni mediche contemporaneamente. Il rapporto mostra che un terzo dei pazienti in questo studio di popolazione ha comorbidities, con una maggiore frequenza di comorbidità in pazienti con polmone o cancro colorettale, e che la sopravvivenza è influenzata dalla presenza di altre condizioni mediche nonché il tipo di cancro, stadio alla diagnosi, e l'età.




Il Rapporto, realizzato ogni anno dal 1998, è co-autore di ricercatori del National Cancer Institute (NCI), che fa parte del National Institutes of Health; l'American Cancer Society (ACS); i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC); e la American Association of Cancer Nord Central Registri (NAACCR). E 'apparso online sulla rivista Cancer on 16 dicembre 2013.

Morte Tariffe

L'ultimo rapporto include i dati di mortalità fino al 2010, l'anno più recente per cui sono disponibili dati completi. Si è riscontrato che dal 2001 al 2010, il tasso di mortalità per tutti i tumori combinati sono diminuiti del 1,8 per cento l'anno tra gli uomini e del 1,4 per cento l'anno tra le donne. I tassi di mortalità tra i bambini 14 anni di età e più giovani sono diminuiti del 1,9 per cento all'anno. I tassi di mortalità tra gli uomini sono diminuiti per 11 dei 17 tumori più comuni (polmone, prostata, colon e del retto, leucemia, linfoma non-Hodgkin, esofago, rene, stomaco, mieloma, cavità orale e della faringe, della laringe e) e un aumento per il melanoma della la pelle, tumori dei tessuti molli, e tumori del pancreas e del fegato. Nello stesso periodo di 10 anni, i tassi di mortalità tra le donne sono diminuite per 15 dei 18 tumori più comuni (polmone, della mammella, del colon e del retto, dell'ovaio, leucemia, linfoma non-Hodgkin, cervello, mieloma, rene, stomaco, della cervice, della vescica, esofago, cavità orale e della faringe, e della cistifellea) e aumento per i tumori dell'utero, pancreas e fegato.

La relazione ha rilevato che i tassi di mortalità di cancro al polmone per gli uomini è sceso dell'1,9 per cento all'anno nel corso del periodo 1993-2005 e sono diminuiti del 2,9 per cento l'anno 2005-2010. Per le donne, le tariffe sono diminuite dell'1,4 per cento l'anno nel periodo 2004-2010, che è stata una svolta da un aumento dello 0,3 per cento l'anno nel periodo 1995-2004. Questi cambiamenti sono stati attribuiti a diversi fattori che hanno ridotto la diffusione del fumo di sigaretta negli Stati Uniti. Di particolare nota è il calo più piccolo del tasso di mortalità di cancro al polmone per le donne, molto probabilmente a causa di un successivo calo dei tassi di sigarette fumo tra le donne.

"Il calo costante del tasso di mortalità per la maggior parte dei tumori è un indicatore importante del nostro successo nel controllo di questo grande insieme di malattie complesse, ma non è veloce come vorremmo", ha detto NCI Direttore Harold Varmus, MD "Inoltre, il Rapporto sottolinea la necessità di considerare l'intero stato di salute dei pazienti affetti da cancro in quanto molti hanno altre condizioni mediche significative che possono influenzare la loro sopravvivenza ".

Incidenza tassi di cancro

tassi di incidenza, che traccia nuovi casi, possono variare in base a una serie di fattori e sono considerati una misura importante di carico di malattia, mentre la mortalità è la misura primaria di progressi nel controllo del cancro. I tassi di incidenza possono presagire cambiamenti nei risultati di mortalità comunque. Durante il periodo di 2001-2010, i tassi di incidenza del cancro complessivi sono diminuiti del 0,6 per cento l'anno tra gli uomini, erano stabili tra le donne, e un aumento dello 0,8 per cento l'anno tra i bambini (di età da 0 a 14 anni), proseguendo le tendenze di recente relazioni annuali. Durante il periodo 2001-2010 di tempo, i tassi di incidenza è diminuito per sei dei 17 tumori più comuni tra gli uomini (della prostata, del polmone, del colon e del retto, dello stomaco, della laringe, e il cervello ed altri sistemi nervosi) e un aumento per gli altri otto (rene, pancreas , il fegato, il linfoma non-Hodgkin, la tiroide, la leucemia, il melanoma della pelle, e mieloma). Tra le donne, i tassi di incidenza è diminuito per sei dei 18 tumori più comuni (colon e del retto, vescica, della cervice, della cavità orale e della faringe, ovaio, e lo stomaco), e un aumento per gli altri otto (tiroide, melanoma della pelle, reni, pancreas , la leucemia, il fegato, il mieloma e utero). "Simile a tassi di mortalità, la diminuzione complessiva dei tassi di incidenza del cancro tra gli uomini è stato guidato in parte dal declino nel cancro del polmone, riflettendo principalmente il successo degli interventi di controllo del tabacco", ha dichiarato John R. Seffrin, Ph.D., amministratore delegato di l'American Cancer Society. "Siamo particolarmente rincuora vedere che nel periodo più recente, 2005-2010, i tassi di incidenza del cancro al polmone tra le donne è sceso. Tuttavia, il cancro del polmone rimane di gran lunga la principale causa di morte per cancro negli uomini e nelle donne."

Comorbidità e Cancro

La sezione speciale caratteristica del rapporto discute la prevalenza di comorbidità tra beneficiari Medicare con polmone, colon-retto, della mammella e il cancro alla prostata e come queste condizioni influenzano la sopravvivenza a causa di cancro di una persona e altre malattie. Quaranta per cento dei pazienti 66 anni di età o più anziani, con uno di questi quattro tipi di cancro, aveva almeno una comorbilità. Misure di comorbilità possono contribuire a capire come molteplici malattie lavorano insieme per influenzare i risultati. Per i malati di cancro, l'applicazione di misure comorbidità nella pianificazione del trattamento può portare a decisioni migliori circa i rischi ei benefici di opzioni di trattamento possibili. Per questa analisi, gli autori collegati dati dei registri da NCI con Medicare sostiene i dati che ha individuato la presenza di comorbidità in pazienti di età 66 anni o più, un anno prima della loro diagnosi di cancro. Fase cancro è stato incluso in questo modello di sopravvivenza perché i pazienti con cancro in fase avanzata hanno tassi di mortalità più elevati rispetto a quelli con diagnosi di cancro della fase precedente, anche dopo la contabilizzazione di comorbidità.

"Sempre più americani stanno vincendo la battaglia contro il cancro e vivono lunga, sana e vita produttiva", ha detto il direttore CDC Tom Frieden, MD "Tuttavia, i malati di cancro con condizioni di salute di base, come il diabete, hanno problemi particolari. E 'critico per gli operatori sanitari di avere il quadro completo della salute dei loro pazienti in modo che possano offrire il miglior trattamento possibile per il paziente generale, e per il loro cancro. "

I tumori con un'alta prevalenza di comorbidità erano cancro al polmone (52,9 per cento) e il cancro del colon-retto (40,7 per cento), mentre la prevalenza di comorbidità per quelli con cancro della mammella (32,2 per cento) o il cancro della prostata (30,5 per cento) è stato simile a quello visto in pazienti non oncologici (31,8 per cento). Sedici comorbidità sono stati identificati in pazienti l'anno prima della diagnosi di cancro, tra cui infarto miocardico acuto (attacco cardiaco), AIDS, ictus, insufficienza renale cronica, l'epatite cronica, e altri. Le quattro comorbidità più comuni sono il diabete, broncopneumopatia cronica ostruttiva, insufficienza cardiaca congestizia, e malattie cerebrovascolari. Alcune delle associazioni più importanti di comorbidità e la sopravvivenza inclusi:

• Per le donne con cancro al seno diagnosticato in una fase precoce della malattia, la sopravvivenza a 5 anni variata per età e livello di comorbidità. Ad esempio, per donne di età 66-74 con malattia in stadio precoce, le probabilità di morte per i livelli bassi o moderati comorbidità è stato quasi il doppio della probabilità di morte rispetto alle donne senza comorbidità, mentre per le donne con livelli di comorbidità gravi, la probabilità di morire era quasi il triplo rispetto alle donne senza comorbidità. Livelli di comorbidità sono stati associati con un impatto simile sulla sopravvivenza a 5 anni tra gli uomini età 66-74 con il cancro alla prostata diagnosticato in una fase precoce. Al contrario, i livelli di comorbidità avuto relativamente poco o modesto impatto sulla sopravvivenza delle donne con diagnosi di carcinoma mammario avanzato o uomini con tumore avanzato della prostata.

• Per il tumore del colon-retto, comorbilità e l'età sono stati associati con diminuita sopravvivenza a 5 anni tra gli uomini e le donne con malattia in stadio precoce, ma non tra i pazienti con malattia avanzata.

• Per il tumore del polmone, l'influenza di comorbidità sulla sopravvivenza era relativamente piccolo, probabilmente perché la prognosi è spesso scarsa, anche nelle fasi iniziali della malattia.

"I tassi di cancro stanno orlando giù per entrambi i nuovi casi e per i morti, che è sicuramente una buona notizia", ​​ha osservato il direttore NAACCR Betsy Kohler. "Ma ci sono ancora troppi tipi di cancro che richiedono una riconsacrazione di sforzo per aiutare quei tassi invertiti in modo che stiamo mostrando un reale progresso per tutte le forme di cancro."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha