Identificare i meccanismi che provocano la malattia in tumori con sconosciuto sito primario migliora il trattamento, la sopravvivenza

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Identificare il profilo molecolare di un tumore in cui il sito primario è sconosciuto è fondamentale per la scelta del trattamento, 2013 Congresso European Cancer (ECC2013), si sente il Lunedi. In fino al cinque per cento di tutti i tumori, la sede del tumore primario è sconosciuto e la malattia non viene diagnosticata fino a quando è in fase avanzata, quando il tumore si è metastatizzato (diffusione in altre parti del corpo). Fino a poco tempo, la scelta del trattamento si basa sulla ricerca di biomarcatori che potrebbero indicare il luogo di origine, ma ora un team di ricercatori è riuscito a identificare i profili molecolari particolari dei tumori metastatici in un ampio gruppo di pazienti. Si tratta di un passo importante sulla strada per essere in grado di offrire un trattamento efficace per questi pazienti, dicono i ricercatori.

Dr Zoran Gatalica, MD, DSC, Executive Medical Director, Caris Scienze della vita, Phoenix, Arizona, Stati Uniti d'America, e professore a contratto di Patologia presso Creighton University School of Medicine, dirà il congresso che la ricerca della sua squadra ha dimostrato che la biologia del tumore è più importante del suo sito primario.

"I precedenti tentativi di caratterizzare tumore primario sconosciuto (CUP) sono riusciti solo per fornire una probabilità statistica di un potenziale sito organo principale, e per la maggior parte non hanno affrontato la questione se un particolare trattamento possa essere efficace. Abbiamo impostato di fare proprio questo in un grande gruppo di oltre 1.350 pazienti CUP. Questo è il più grande gruppo fino ad oggi per avere i loro profili molecolari caratterizzate. "




Utilizzando un certo numero di metodi molecolari differenti per valutare l'espressione di marcatori associati al potenziale di risposta farmacologica, comprese diverse tecniche gene sequenziamento, ibridazione in situ per valutare il numero di copie del gene e traslocazioni, e l'analisi delle proteine ​​espresse in cellule cancerose, i ricercatori sono stati in grado di trovare gli obiettivi per i quali ci sono farmaci antitumorali esistenti nel 77% dei tumori profilati.

Non conoscendo il sito primario del tumore crea incertezza nella scelta del trattamento ottimale, dicono i ricercatori. I recenti progressi nella medicina traslazionale e profilo molecolare del cancro hanno dimostrato che i diversi tipi di cancro possono condividere gli stessi meccanismi molecolari, che fornisce la base biologica per l'utilizzo dello stesso, terapia mirata in molti tipi di cancro differenti, indipendentemente dal sito primario. Questo progresso nella comprensione della biologia del cancro ha permesso ai ricercatori di adottare il nuovo approccio di ricerca di percorsi di cancro comunemente alterati in un gruppo di pazienti con CUP.

Oltre a trovare biomarcatori druggable come la proteina bersaglio sovra-espressione, perdita di proteine, attivando mutazioni, e le variazioni del numero di copie del gene, i ricercatori sono stati in grado di utilizzare i risultati in alcuni casi di riclassificare la malattia da uno stato metastatico sconosciuta primaria per un cancro primario. "Interessante se questo era, non altera la nostra convinzione che la chiave per la scelta di un trattamento efficace è la biologia del tumore e non il sito di origine", spiega Gatalica.

CUP può verificarsi a causa di ragioni biologiche, come la capacità del tumore di acquisire proprietà metastatiche presto, o una predisposizione genetica non riconosciuta del paziente, o per motivi di istruzione correlati al paziente, ad esempio, ignorando o non riconoscere sanguinamento rettale, nonché attraverso i limiti delle tecnologie di imaging disponibili. Per la maggior parte dei tumori, il trattamento è generalmente determinata dal sito del tumore primario, e dipende anche un'attenta staging (una stima della gravità del cancro a seconda delle dimensioni del tumore primario e se non è metastasi). Staging non è possibile in CUP, e perché la malattia viene rilevato solo una volta che il cancro si è metastatizzato, non esiste un trattamento standard, anche se ad ampio spettro la chemioterapia è più comunemente usato. La prognosi per tali tipi di cancro non è buona, con un consueto tempo di sopravvivenza globale compreso tra sei e nove mesi.

Fornire informazioni sul potenziale beneficio, nonché il potenziale mancanza di benefici per una varietà di farmaci oncologici nel contesto del profilo unico cancro del paziente molecolare e circostanze cliniche globali in grado di fornire l'oncologo di informazioni critiche che li aiuterà a scegliere il trattamento ottimale. Inoltre, il profilo molecolare di un tumore può consentire l'iscrizione dei pazienti CUP in studi progettati intorno a quel profilo molecolare.

"Come un laboratorio di riferimento esegue profiling molecolare del cancro, ci prova campioni di cui a noi da medici provenienti da tutto il mondo e riconosciamo il valore di seguire gli esiti clinici per questi pazienti. Di conseguenza abbiamo sviluppato il Registro Caris, una base di risultati, registro osservazionale dove i medici curanti possono immettere dati clinici di outcome nel corso del trattamento di un paziente Finora, questo Registro è relativamente piccola, con 1500 pazienti arruolati dal 2010;., ma noi crediamo che sarà sempre più utile in quanto raccoglie le dimensioni e, come i medici diventiamo più consapevoli dei benefici di profiling molecolare in tazza e di altri tipi di cancro. Sappiamo da ricerche pubblicate che l'analisi molecolare può migliorare significativamente i risultati per questi pazienti, consentendo loro di ricevere il trattamento più efficace per il tumore e prolungano sia generale e progressione sopravvivenza libera.

"Crediamo che la nostra ricerca segnala un cambiamento di paradigma nel trattamento del CUP, dal trattamento a base di un tentativo di definire la posizione del sito primario di trattamento basato sulla biologia del tumore, e che, come più obiettivi e terapie mirate sono scoperto, le possibilità di trovare quelli che beneficeranno brevetti individuali aumenterà, "Dott Gatalica si concluderanno.

Professor Cornelis van de Velde, presidente di ECCO, ha dichiarato: "Ogni diagnosi di cancro è preoccupante per un paziente, ma il cancro primario sconosciuto è particolarmente vero Questi risultati incoraggianti dimostrano che, anche nel caso in cui il sito primario non è noto, essa. è sempre possibile selezionare un trattamento mirato ed efficace, quindi, migliorare i tempi di sopravvivenza. "

(0)
(0)
Articolo successivo Pitbull

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha