Il cervello 'disinibita': Nuove scoperte su CRPS - una malattia caratterizzata da dolore severo

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Sindrome dolorosa regionale complessa (CRPS), conosciuta anche come morbo di Sudeck, è caratterizzata da "disinibizione" delle varie aree sensoriali e motorie nel cervello. Un gruppo multidisciplinare di ricerca con sede a Bochum, guidato dal Prof. Dr. Martin Tegenthoff (Bergmannsheil Dipartimento Neurologia) e il Prof. Dr. Christoph Maier (Bergmannsheil Dipartimento di Terapia del dolore), ora ha dimostrato per la prima volta che con unilaterali CRPS eccitabilità non aumenta solo nella zona cerebrale elaborazione del senso del tatto della mano colpita. Inoltre, la regione del cervello che rappresenta la mano sano è simultaneamente "disinibita."

I ricercatori, che si sono comportati la ricerca e il trattamento di CRPS per un certo numero di anni, stanno segnalando le nuove scoperte sulla rivista Neurology. Lo studio è stato sostenuto dai fondi di ricerca della Deutsche Gesetzliche Unfallversicherung (DGUV).

Esiste una predisposizione per CRPS?




CRPS può svilupparsi dopo anche lievi ferite e spesso conduce al dolore di lunga durata grave, insufficienza della sensazione e del movimento, così come i cambiamenti per la pelle e le ossa degli arti colpiti - in molti casi provoca anche invalidità permanente. La causa esatta della sindrome non è noto. Accanto fenomeni infiammatori, cambiamenti nel cervello contribuiscono alla malattia diventare cronica. "Sebbene i sintomi sono limitati principalmente ad un lato del corpo, alcuni cambiamenti nel cervello sembrano influenzare entrambi i lati - una scoperta che potrebbe suggerire una predisposizione individuale per lo sviluppo di CRPS" dice Prof. Martin Tegenthoff.

Programmazione difettoso nel cervello

Finora, le origini della malattia restano in gran parte poco chiari. Ricercatori dolore assumono che non solo i fattori infiammatori, ma cambia anche nel sistema nervoso centrale, può essere una possibile causa. Ad esempio, in un certo numero di studi ricercatori hanno scoperto la rappresentazione della mano colpita sul cervello "mappa corpo" di aver ridotto, un fenomeno strettamente associato con l'intensità del dolore del paziente e le capacità di discriminazione tattili.

Cambiamenti eccitabilità su entrambi i lati

In uno studio precedente, il gruppo Bochum già fatto una scoperta sorprendente nel sistema motorio dei pazienti CRPS: l'eccitabilità della loro area mano motore nel cervello è aumentato - non solo nella parte del cervello che controlla il lato interessato, ma anche nel mezzo correlare al lato sano. A seguito di questi risultati che alludono ad una malattia sistemica del sistema nervoso centrale, in questo studio il gruppo ha esaminato se disinibizione bilaterali possono trovare anche nella zona del cervello l'elaborazione del senso del tatto (corteccia somatosensoriale). Sono stati esaminati pazienti CRPS con sintomi unilaterali della mano. Dopo una stimolazione elettrica, i ricercatori hanno misurato le onde cerebrali nella zona del cervello somatosensoriale della colpita e la mano inalterato. I risultati mostrano: la riduzione di inibizione che si trova su entrambi i lati in CRPS non è limitata alle aree motorie. Queste aree del cervello che elaborano la percezione sensoriale delle mani mostrano cambiamenti distinti troppo.

"Disinibizione": tipico del dolore neuropatico

Gli scienziati hanno convalidato questi risultati confrontando pazienti CRPS con volontari sani e pazienti affetti da dolore che - a differenza di CRPS - non è stato causato da una malattia dei nervi (cd dolore non neuropatico). Anche in questo caso, i ricercatori hanno trovato un risultato sorprendente: i pazienti di controllo non hanno mostrato alcuna inibizione alterato alcun nell'area mano, che non differivano dai volontari sani. "Questo dimostra che la disinibizione del cervello nei pazienti CRPS sembra essere specifico per il dolore neuropatico," dice il prof Tegenthoff.

Cambiamenti sistemici sollevano interrogativi

I risultati indicano che i cambiamenti nel sistema nervoso centrale causate da CRPS sono molto più complessi rispetto scienziati hanno assunto fino ad ora. Cambiamenti bilaterali nei sistemi sensori-centrali che si manifestano sintomi unilaterali sollevano questioni - ad esempio: sono una causa o una conseguenza della malattia? Gli scienziati stanno attualmente intraprendendo RUB un primo approccio a rispondere a questa domanda: in uno studio a lungo termine che accompagneranno i pazienti di eseguire due ulteriori misurazioni ad intervalli di sei mesi tra le date. In questo modo, possono riguardare potenziali cambiamenti nel cervello per il processo di guarigione. Se una terapia efficace inverte questi cambiamenti, sono più probabilmente una conseguenza della malattia.

Factoring nel cervello

"I nostri risultati della ricerca indicano chiaramente che i cambiamenti nel cervello svolgono un ruolo di primo piano in CRPS," dice il Prof. Dr. Christoph Maier. "Come abbiamo già facciamo in studi pilota in corso condotti presso il Dipartimento di Terapia del Dolore a Bergmannsheil, terapie future dovrebbero prendere in considerazione questo aspetto, al fine di migliorare il trattamento di quello che continua ad essere una malattia problematica."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha