Il consumo regolare di bevande zuccherate legato ad un aumento del rischio genetico di obesità

Maggio 30, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Harvard School of Public Health hanno scoperto che l'aumento del consumo di bevande zuccherate (SSB) è collegato ad una maggiore suscettibilità genetica a elevato indice di massa corporea (BMI) e aumento del rischio di obesità. Lo studio rafforza l'opinione che i fattori ambientali e genetici possono agire insieme per modellare il rischio di obesità.

Lo studio appare 21 settembre in un anticipo edizione on line del New England Journal of Medicine.

"Il nostro studio per la prima volta fornisce prove riproducibili da tre potenziali coorti di mostrare i fattori genetici e dietetici - bevande zuccherate - possono reciprocamente influenzare i loro effetti sul peso corporeo e rischio di obesità I risultati possono motivare ulteriori ricerche sulle interazioni tra genomica. variazione e fattori ambientali in materia di salute umana ", ha detto Lu Qi, professore assistente presso il Dipartimento di Nutrizione presso HSPH e autore senior dello studio.




Negli ultimi tre decenni, il consumo di SSB è aumentato drammaticamente in tutto il mondo. Anche se la prova diffusa supporta un collegamento tra SSB, obesità e malattie croniche come il diabete, vi è stata poca ricerca su se fattori ambientali, come bere bevande zuccherate, influenzano la predisposizione genetica all'obesità.

La ricerca si è basata su dati provenienti da tre grandi coorti, 121.700 donne in salute studio Nurses ', 51.529 uomini in Professionals Follow-up Study e 25.000 in Health Study Genome delle donne. Tutti i partecipanti avevano completato un questionario alimentare frequenza in dettaglio il loro cibo e il consumo di bevande nel corso del tempo.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 6.934 donne provenienti da NHS, 4423 uomini di HPFS, e 21.740 donne di WGHS che erano di origine europea e per i quali i dati genotipo sulla base di studi di associazione sull'intero genoma erano disponibili. I partecipanti sono stati divisi in quattro gruppi in base al numero di bevande zuccherate hanno consumato: meno di una porzione di SSB al mese, tra 1-4 porzioni al mese, tra 2-6 porzioni alla settimana, e una o più porzioni al giorno. Per rappresentare la predisposizione genetica complessiva, un punteggio predisposizione genetica è stata calcolata sulla base dei 32 polimorfismi singolo nucleotide noti per essere associati con BMI (peso in chilogrammi diviso per il quadrato dell'altezza in metri).

I risultati hanno mostrato che gli effetti genetici su BMI e rischio di obesità tra coloro che hanno bevuto uno o più SSB al giorno erano circa due volte più grande di quelle che consumano meno di una porzione al mese. I risultati suggeriscono che il consumo regolare di bevande zuccherate può amplificare il rischio genetico di obesità. Inoltre, gli individui con una maggiore predisposizione genetica all'obesità sembrano essere più suscettibili agli effetti nocivi di SSB su BMI. "SSB sono una delle forze trainanti l'epidemia di obesità", spiega Frank Hu, professore di nutrizione e di epidemiologia presso HSPH e coautore dello studio. "L'implicazione del nostro studio è che gli effetti genetici di obesità possono essere compensati da scelte alimentari e delle bevande più sane."

Il supporto per lo studio è stato fornito da sovvenzioni DK091718, HL071981, HL073168, CA87969, CA49449, CA055075, HL34594, HL088521, U01HG004399, DK080140, 5P30DK46200, U54CA155626, DK58845, U01HG004728-02, EY015473, DK70756, e DK46200 dal National Institutes of Health (NIH); e laboratori Merck Research. Il WGHS è sostenuto da sovvenzioni NIH HL043851, HL69757, e CA047988.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha