Il dolore di fibromialgia è reale, i ricercatori dicono

Aprile 1, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Molte persone con fibromialgia - una sindrome di dolore debilitante che colpisce 2 al 4 per cento della popolazione - hanno affrontato la questione se la condizione è vera.

La fibromialgia spesso è stato mal diagnosticato come artrite o anche un problema psicologico. Sempre più spesso, però, le conoscenze scientifiche sulla fibromialgia è in crescita, e una nuova carta della University of Michigan Health System dice che ci sono "dati schiaccianti" che la condizione è vera, è caratterizzata da una soglia del dolore più bassa ed è associata a fattori genetici che può rendere alcune persone più probabilità di sviluppare la fibromialgia.

La carta riesame, nel numero di dicembre della rivista Pain Mal di testa e Current Report, cita recenti studi che coinvolgono il dolore, la genetica, l'attività cerebrale e più. Gli autori della carta sperano questi risultati porteranno ad una migliore comprensione e accettazione della fibromialgia e patologie correlate.




"E 'tempo per noi di andare oltre la retorica sul fatto che queste condizioni sono reali, e prendiamo sul serio questi pazienti come noi cerchiamo di saperne di più sulle cause e trattamenti più efficaci per questi disturbi", dice Richard E. Harris, Ph.D ., ricercatore di ricerca e la Divisione di Reumatologia presso il Dipartimento di Medicina Interna del UM Medical School e ricercatore presso il dolore cronico del UM Health System e Fatigue Research Center.

Una quantità crescente di ricerche relative alla neurobiologia della condizione sostiene l'idea che il dolore di fibromialgia è reale. Studi presso UM e altrove utilizzando due tecniche di neuroimaging - la risonanza magnetica funzionale (fMRI) e emissione di singolo fotone tomografia computerizzata (SPECT) - indicano che c'è una differenza tra i pazienti con e senza fibromialgia.

"In persone senza dolore, queste strutture codificano sensazioni di dolore normalmente. Nelle persone con fibromialgia, l'attività neurale è aumentato", afferma Daniel J. Clauw, MD, direttore del dolore cronico UM e affaticamento Research Center e professore di reumatologia presso il Medical UM Scuola, e autore della nuova carta. "Questi studi indicano che i pazienti con fibromialgia hanno anomalie all'interno delle loro strutture cerebrali centrali."

In un documento 2003 sulla rivista Science, un team di UM ha riferito che una piccola variazione nel gene che codifica per l'enzima chiamato catecol-O-metil transferasi, o COMT, ha fatto una differenza significativa nella tolleranza al dolore, e le emozioni di dolore legati e sentimenti, di volontari sani. I ricercatori hanno anche scoperto che le singole mutazioni nel gene COMT sono legati al futuro sviluppo del disturbo dell'articolazione temporomandibolare, noto anche come TMD o TMJ, una condizione relativa a fibromialgia.

Insieme, questi studi circa COMT e numerosi studi su animali suggeriscono che la sensibilità al dolore è determinato, almeno in parte, dal corredo genetico di una persona, dice Clauw.

Gli autori notano che ci sono alcune aree legittime di dibattito sulla fibromialgia, tra cui i disaccordi su come esattamente si dovrebbe essere definito e se le persone con la condizione meritano di compensazione. Ma nessuno di questi disaccordi deve sminuire l'accettazione di esso come una condizione che causa dolore vero, dicono.

Riferimento: Dolore attuale e Mal di testa Report, dicembre 2006, pp 403-7..

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha