Il grasso viscerale causalmente collegato al cancro intestinale

Marzo 15, 2016 Admin Salute 0 18
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il grasso viscerale, o grasso immagazzinato in profondità nella cavità addominale, è direttamente collegata ad un aumentato rischio di cancro al colon, secondo i dati di uno studio sui topi pubblicato su Cancer Prevention Research, una rivista della American Association for Cancer Research.

"C'è stato un certo scetticismo sul fatto che l'obesità di per sé è un fattore di rischio di cancro in buona fede, piuttosto che le abitudini che alimentano esso, tra cui una cattiva alimentazione e uno stile di vita sedentario,", ha detto Derek M. Huffman, Ph.D., post-dottorato fellow presso l'Istituto per la Ricerca Aging presso l'Albert Einstein College of Medicine di Bronx, NY "Anche se le altre scelte di vita giocano un ruolo, questo studio dimostra in modo inequivocabile che l'adiposità viscerale è causalmente legata al cancro intestinale."

Prima di ricerca ha dimostrato che l'obesità aumenta notevolmente la probabilità di essere diagnosticati con e morire di molti tumori. Huffman e colleghi hanno cercato di determinare se la rimozione di grasso viscerale in topi geneticamente predisposti a sviluppare il cancro al colon potrebbe impedire o ridurre lo sviluppo di questi tumori.




Essi assegnati casualmente i topi ad uno dei tre gruppi. I topi del primo gruppo ha subito un intervento chirurgico farsa e sono stati autorizzati a mangiare una dieta libera "a buffet", per la totalità dello studio, che ha portato in questi topi diventare obesi. Quelli del secondo gruppo sono stati anche fornito una dieta senza restrizioni e divenne obesi, ma avevano il loro grasso viscerale chirurgicamente rimosso fin dall'inizio dello studio. Mice nel terzo gruppo anche subito un intervento chirurgico farsa, ma sono stati forniti solo il 60 per cento delle calorie consumate dagli altri topi al fine di ridurre il loro grasso viscerale con la dieta.

"Il nostro topi obesi sham-operated avuto il grasso più viscerale, sviluppato il maggior numero di tumori intestinali, e ha avuto la peggiore sopravvivenza globale", ha detto Huffman. "Tuttavia, i topi che avevano meno grasso viscerale, mediante rimozione chirurgica o una dieta ipocalorica, avevano una riduzione del numero di tumori intestinali. Questo è stato particolarmente rilevante nel caso del nostro gruppo dove grasso viscerale stato rimosso chirurgicamente, perché questi topi erano ancora obesi, hanno appena avuto pochissimo grasso addominale. "

I ricercatori hanno poi suddivisi i gruppi per sesso. In topi di sesso femminile, la rimozione del grasso viscerale era significativamente correlata ad una riduzione nei tumori intestinali, ma la restrizione calorica non è stato. In topi maschi, la restrizione calorica ha avuto un effetto significativo sui tumori intestinali, ma la rimozione del grasso viscerale non ha fatto.

"Questo suggerisce che vi sono importanti differenze di genere nel modo in cui l'adiposità e nutrienti interagiscono con l'ambiente del tumore", ha detto Huffman. "Inoltre, lo studio sottolinea la necessità di promuovere le strategie che riducono il grasso viscerale in individui obesi addominale."

Huffman ha osservato che sono necessari altri studi per scoprire definitivamente i meccanismi dietro la causalità tra grasso viscerale e il cancro intestinale, per determinare come addominale obesità e nutrienti disponibilità agire indipendentemente durante le fasi di promozione e progressione tumorale, e per determinare come le altre strategie di promozione peso perdita, come la chirurgia bariatrica, influenzare il rischio di cancro.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha