Il latte materno e la dieta fino a due anni: un mezzo per prevenire il rischio di obesità infantile

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Recenti studi si sono concentrati su l'influenza di allattamento al rischio che il bambino sviluppare obesità: i risultati hanno mostrato andamenti positivi, ma ancora inconcludenti. Hanno regolato i loro risultati considerando diversi fattori quali categorie sociali, il peso dei genitori, all'età di diversificazione, ecc ma fino regolazione ora nessuno studio aveva fatto per apporti nutrizionali successivi allattamento. E 'stato ormai dimostrato che l'alimentazione durante i primi due anni di vita ha conseguenze a lungo termine sulla salute che possono persistere in età adulta.

I ricercatori hanno quindi studiato le relazioni tra l'allattamento al seno e il rischio di eccesso di peso in età adulta considerando dieta a 10 mesi e 2 anni per i bambini compresi nella coorte ELANCE.




Il ELANCE coorte è iniziato con i bambini in buona salute, nato nel 1984 e 1985, reclutati in Child Health Assessment Center. Informazioni sul allattamento sono stati raccolti e apporti nutrizionali è stata valutata in età 10 mesi e 2 anni, poi ogni due anni fino a 20 anni di età a 20 anni, sono state prese diverse misure, tra cui l'altezza, il peso e la composizione corporea (misure di massa magra e massa grassa determinato da impedenziometria).

I risultati mostrano che l'effetto benefico di allattamento si vede chiaramente quando nutrizionale aspirazione fino all'età di 2 è considerato ed è significativamente collegato a una riduzione del grasso corporeo a 20 anni. Inoltre, nel modello statistico, maggiore consumo di grassi a 2 anni sono legati ad una riduzione della massa grassa a 20 anni.

"Il nostro studio ha quindi dimostrato, per la prima volta, che, se si tiene conto della dieta dopo il periodo di allattamento al seno, il ruolo protettivo del latte materno sul rischio di obesità è evidente", spiega Marie Franзoise Rolland-Cachera, ex ricercatore Inserm.

La dieta dei bambini è spesso caratterizzata da un elevato apporto di proteine ​​e basso apporto di grassi; latte materno è ricco di grasso e contiene una piccola percentuale di proteine. Secondo le raccomandazioni ufficiali, i grassi non devono essere limitati nei bambini, al fine di soddisfare le loro esigenze di alta energia per la crescita e il rapido sviluppo del loro sistema nervoso. In particolare, ipocalorici prodotti caseari a basso contenuto di grassi e una percentuale elevata di proteina non sono indicati prima dell'età di 2-3 anni. Grassi limitati potrebbero programmare il metabolismo del bambino per affrontare questo deficit, ma questo adattamento renderà più probabile diventare sovrappeso quando l'assunzione di grassi aumenta in seguito.

"L'effetto benefico del latte materno può essere mascherato da una dieta povera di grassi dopo l'allattamento al seno, mentre una dieta seguendo le raccomandazioni ufficiali (nessuna limitazione di grassi prima dell'età di 2-3 anni) permette il suo effetto benefico per apparire," sottolinea Sandrine Pйneau, co-autore di questo lavoro.

I ricercatori sono d'accordo sui benefici dell'allattamento al seno riduce il rischio di futura obesità e sottolineano l'importanza di una dieta che segue le raccomandazioni ufficiali in relazione ai bambini. Una dieta poco equilibrata, dopo l'allattamento al seno può compromettere la prestazione fornita da latte materno e spiegare le polemiche sul suo ruolo protettivo contro il rischio di obesità.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha