Il meglio dormire meglio

Aprile 6, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'impiegato e godetevi autonomi sonno molto meglio di quelli senza lavoro, secondo Understanding Society, più grande studio di famiglia longitudinale del mondo. Coloro che sono disoccupati sono oltre il 40% più probabilità di relazione difficoltà a mantenere il sonno rispetto a quelli occupati (avendo controllato per le differenze di età e di genere). Tuttavia, la soddisfazione sul lavoro influenza la qualità del sonno con il 33% dei dipendenti più insoddisfatti segnalano scarsa qualità del sonno rispetto a solo il 18% dei più soddisfatti.

L'analisi dei primi dati da comprendere la società sulla base di 14.000 famiglie del Regno Unito ha scoperto che nel complesso il sonno migliore è stata riportata da persone con alti livelli di istruzione e da persone sposate. Il tipo di lavoro che una persona fa anche un impatto sul sonno, con quelli in occupazioni di routine segnalazione sonno peggiori di quelle in occupazioni professionali.

Professore Sara Arber presso l'Università di Surrey, che ha analizzato i risultati ha dichiarato: "Dato il legame tra sonno, sociale e condizioni economiche e cattiva salute si trovano in questa e altre indagini, le campagne di promozione della salute dovrebbero essere aperti alla possibilità che l'aumento dell'incidenza del sonno problemi tra le persone svantaggiate nella società può essere uno dei fattori principali per la loro salute più poveri ".




La società intesa è finanziato dal Consiglio economico e Ricerca Sociale e gestito dall'Istituto di sociale e Economic Research (ISER) presso l'Università di Essex. Ne consegue 40.000 UK famiglia per molti anni, e dei dati di sonno saranno raccolti ogni anno.

L'analisi iniziale dei dati di sonno raccolti nella prima indagine ha inoltre rilevato che:

Uomini e donne

  • le donne hanno maggiori probabilità di riportare problemi a prendere sonno entro 30 minuti, il 24% su tre o più notti a settimana, rispetto al 18% degli uomini
  • problemi a dormire su tre o più notti a settimana sono particolarmente elevati sotto i 25 anni, poi diminuire leggermente per gli uomini con l'età, ma aumentano con l'età per le donne
  • la metà di uomini e donne di età superiore ai 65 Relazione problemi di manutenzione del sonno su tre o più notti a settimana, rispetto a meno di un quinto degli uomini e un terzo delle donne sotto i 25 anni
  • Più uomini che donne riferiscono che il russare o tosse disturba il loro sonno, il 30% degli uomini e il 20% delle donne più di una volta a settimana
  • le donne sono più propensi a votare negativamente la qualità del sonno, il 26% rispetto al 20% degli uomini

Farmaci sonno

  • uno su 10 persone segnalare l'assunzione di farmaci dormire su tre o più notti a settimana (9% degli uomini e il 10% delle donne)
  • 25% delle donne e il 15% degli uomini sopra i 85 rapporto che assumono farmaci dormire su tre o più volte a settimana

I ricercatori che lavorano sulla comprensione Society hanno anche esaminato i dati dal punto di vista del lavoro e il sonno. 15.000 dipendenti è stato chiesto domande circa i loro modelli di lavoro e il sonno.

Lavoro e durata del sonno

  • 14% degli uomini e delle donne che lavorano a tempo parziale di sonno per più di otto ore per notte, in calo di circa il 6% degli uomini e il 10% delle donne per coloro che lavorano più di 30 ore alla settimana, e rimangono a questo livello anche per le persone che lavorano molto lunghe ore (più di 48 ore alla settimana)
  • Tuttavia, per le persone di entrambi i sessi che lavorano lunghe ore porta un aumento di periodi di sonno più brevi: il 14% delle donne e il 11% degli uomini che lavorano più di 48 ore di sonno meno di sei ore per notte
  • Scarsa qualità del sonno è più frequentemente riportato da-lunghe ore i lavoratori e in particolare tra le donne: il 31% dei long-hours donne segnalare scarsa qualità del sonno rispetto a solo il 23% di coloro che lavorano 31-48 ore a settimana
  • Guardando questi risultati tutto suggerisce che l'aumento dei periodi di sonno più brevi per quelle ore di lavoro lunghe non è solo per mancanza di tempo, ma altre pressioni, come lo stress

Funzioni direttive

  • Solo il 6% dei manager segnala più di otto ore di sonno a notte, contro l'11% di quelli senza responsabilità gestionali

Soddisfazione sul lavoro e il sonno

  • 14% degli intervistati meno soddisfatti del proprio lavoro ha riferito regolarmente dormire per meno di sei ore per notte, rispetto a solo l'8% di quelli più soddisfatti con il lavoro

La prima serie di dati da comprendere la società è ora disponibile per i ricercatori di utilizzare nella loro analisi. Vi si può accedere tramite la economico e Data Service sociale.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha