Il "Peanut Butter Diet": cuore-sana alternativa al Oliva

Aprile 18, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

-Abbassamento del colesterolo, diete a basso contenuto di grassi hanno abbondato in questi ultimi anni, nel tentativo di ridurre il rischio di malattie cardiache, il più familiare essendo la dieta della American Heart Association "Step II", che limita i grassi alimentari a meno del 25% delle calorie e sostituisce il grasso perso con carboidrati. Ma una recente ricerca sugli effetti dei grassi monoinsaturi (grassi monoinsaturi, che si trova in ulivo e alcuni altri oli) suggerisce che basso contenuto di grassi non può necessariamente essere il modo migliore per garantire un cuore sano. Kris-Etherton ei suoi colleghi della Pennsylvania State University fatto un confronto a tutto campo a bordo di tre diete: la dieta Fase II (25% di grassi), una dieta ricca di acidi grassi monoinsaturi (34-36% di grassi), e la dieta americana media (34% di grassi). Le diete ricche di MUFA diminuzione del rischio cardiovascolare in media del 20,6%, contro una riduzione del 12% del rischio per la dieta Fase II.

Il MUFA alta dieta va contro la saggezza convenzionale di prevenzione delle malattie cardiache in quanto è ancora più elevato di grassi rispetto alla dieta americana media. Invece di sostituire grassi alimentari persi con i carboidrati, la dieta ricca di acidi grassi monoinsaturi costituisce il "equazione grasso" con una maggiore quantità di diversi grassi monoinsaturi differenti. Al fine di ampliare le possibilità di scelta dei consumatori cuore-sani, i ricercatori hanno deciso di testare l'efficacia di altre fonti di acidi grassi monoinsaturi di dagli oli di oliva - con particolare attenzione per il burro di arachidi e olio di arachidi.

Dei 22 soggetti che hanno completato lo studio, quelli con le più alte concentrazioni di LDL iniziali raggiunto le maggiori riduzioni di rischio cardiovascolare sulla dieta ad alto contenuto di MUFA, che vanno dal 16% al 25%. Il vantaggio della dieta ricca di MUFA sulla dieta Fase II è stato che ha portato giù il colesterolo LDL non intaccando il colesterolo HDL. La dieta Fase II tende a far cadere entrambe le concentrazioni di LDL e di colesterolo HDL, vanificando in tal modo alcuni dei suoi effetti benefici.




Soggetti sugli alti CFUM regimi che hanno consumato il "burro di arachidi dieta" raggiunto quasi gli stessi benefici per la salute di quelli che hanno consumato il "olio d'oliva dieta", o una riduzione del 21% nel rischio cardiovascolare rispetto al 26% per l'olio d'oliva. Un editoriale di accompagnamento da Elaine Feldman sottolinea le somiglianze biochimiche tra oli di oliva e di arachidi, ei benefici aggiuntivi veicolati da un elevato contenuto proteico peanuts '(25-30%). Peanuts non sono vere noci, ma in realtà sono i legumi, e sono unici nel regno vegetale, in quanto possono contenere il cuore più sano degli acidi grassi saturi.

Kris-Etherton, P M et al. Le diete ad alto di acidi grassi monoinsaturi abbassare sia il colesterolo plasmatico e le concentrazioni triacyglycerol. Am J Clin Nutr 1999; 70: 1009-1015.

MUFA di si trovano in olio di canola, olio di oliva, di arachidi olio e burro di arachidi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha