Il tessuto cicatriziale trasformato in muscolo cardiaco senza l'utilizzo di cellule staminali

Marzo 27, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio, pubblicato online il 26 aprile nella Research rivista Circulation, molecole utilizzate chiamati microRNAs per innescare la conversione tessuto cardiaco in un piatto di laboratorio e, per la prima volta, in un topo vivente, dimostrando il potenziale di un processo semplice per la rigenerazione tissutale.

Se ulteriori studi confermano l'approccio in cellule umane, potrebbe portare a un nuovo modo per trattare molti dei 23 milioni di persone nel mondo che soffrono di insufficienza cardiaca, che è spesso causato da tessuto cicatriziale che si sviluppa dopo un attacco di cuore. L'approccio potrebbe anche avere beneficio oltre a malattie cardiache.




"Questo è un risultato significativo con molte implicazioni terapeutiche", ha detto Victor J. Dzau, MD, autore senior dello studio, che è James B. Duke professore di medicina e cancelliere di Health Affairs presso la Duke University. "Se si può fare questo nel cuore, si può fare nel cervello, i reni, e altri tessuti. Questo è un modo completamente nuovo di rigenerazione dei tessuti."

Per avviare la rigenerazione, la squadra di Dzau a Duke utilizzata microRNA, molecole che fungono da regolatori master che controlla l'attività dei geni multipli. Su misura in una combinazione specifica, i microRNA sono stati consegnati nelle cellule del tessuto cicatriziale chiamate fibroblasti, che si sviluppano dopo un attacco di cuore e compromettere la capacità dell'organo di pompare sangue.

Una volta implementato, i microRNA riprogrammati fibroblasti a diventare cellule simili a cardiomiociti che compongono il muscolo cardiaco. La squadra Duke non solo dimostrato questo concetto in laboratorio, ma anche dimostrato che la conversione cellula potrebbe verificarsi all'interno del corpo di un topo - un requisito importante per la medicina rigenerativa a diventare un potenziale terapia.

"Questa è una delle cose interessanti circa il nostro studio", ha detto Maria Mirotsou, PhD, assistente professore di cardiologia presso la Duke e autore senior dello studio. "Siamo stati in grado di realizzare questa conversione dei tessuti nel cuore di questi microRNA, che possono essere più pratico per la consegna diretta nelle cellule e permettere l'eventuale sviluppo di terapie senza usare metodi genetici o il trapianto di cellule staminali."

I ricercatori hanno detto con microRNA per la rigenerazione dei tessuti ha diversi vantaggi potenziali rispetto ai metodi genetici o il trapianto di cellule staminali, che sono stati difficili da gestire all'interno del corpo. In particolare, il processo di microRNA elimina i problemi tecnici, come le alterazioni genetiche, ma anche di evitare i dilemmi etici posti dalle cellule staminali.

"E 'una fase entusiasmante per la riprogrammazione della scienza", ha detto Tilanthi M. Jayawardena, PhD, primo autore dello studio. "E 'un giovane di campo, e siamo tutti imparando cosa vuol dire cambiare il destino di una cellula. Crediamo di aver scoperto un modo per essere fatto, e che ha un grande potenziale."

L'approccio sarà ora testato in animali più grandi. Dzau detto terapie potrebbero essere sviluppate in un decennio, se ulteriori studi avanzano in animali più grandi e gli esseri umani.

"Abbiamo dimostrato il concetto," Dzau detto. "Questa è la fase molto precoce, e abbiamo dimostrato soltanto che è fattibile in un modello animale. Anche se questo è un passo molto importante, non siamo ancora arrivati ​​per l'uomo."

Oltre a Dzau, Mirotsou e Jayawardena, autori dello studio includono: Bakytbek Egemnazarov; Elizabeth A. Finch; Lunan Zhang; Kumar Pandya; J. Alan Payne; Zhiping Zhang; e Paul Rosenberg.

Finanziamento per lo studio è stato fornito dal National Heart, Lung e Blood Institute; la Fondazione Edna e Fred L. Jr. Mandel; il Leducq Fondazione; Mirotsou è sostenuto dalla American Heart Association Premio Nazionale Scientist lo sviluppo; Rosenberg è supportato dal NIH.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha