Il trattamento standard per il tumore al seno spesso non seguito, studio suggerisce

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca dal dell'Irlanda Cancer Center della University Hospitals causa Medical Center, in collaborazione con sei piani di salute integrati che fanno parte del Cancer Research Network, ha scoperto che la maggior parte delle donne anziane con carcinoma mammario in fase precoce non riescono a rispettare gli standard di trattamento - cinque anni di uso orale giornaliera del farmaco chemio-prevenzione Tamoxifen. Cynthia Owusu, MD, della Ireland Cancer Center (ICC) e colleghi hanno determinato che l'interruzione prematura tamoxifene è abbastanza comune e merita maggiore attenzione.

"Noi della comunità medica hanno a lungo creduto che stavamo prendersi cura di queste donne in modo appropriato e questo studio determina che questi pazienti oltre i 65 anni sono stati tristemente sottotrattati", ha detto il dottor Owusu, che gestisce il programma di oncologia geriatrica della CPI e fu autore principale dello studio. "Andando avanti abbiamo bisogno di sviluppare strategie per migliorare i risultati di cancro al seno per le donne."

Lo studio ha esaminato 961 donne di età superiore ai 65 che aveva ormone fase iniziale del cancro al seno positivo. Precedenti ricerche hanno dimostrato che cinque anni di Tamoxifene è più efficace di due anni di utilizzo. Tuttavia, le informazioni su interruzione tamoxifene è stata scarsa. Dr. Owusu e il suo gruppo hanno cercato di identificare i fattori che predicono prematura proseguimento tamoxifene.




Essi hanno scoperto che quasi il 50% delle donne nello studio interrotto tamoxifene prima del completamento di cinque anni. Le donne più probabilità di smettere di prendere il trattamento erano donne oltre i 75 anni, le donne che hanno sviluppato altre malattie mediche durante i primi tre anni di follow-up e di coloro che avevano i loro noduli al seno rimosse, ma non è riuscito a ricevere le radiazioni dopo il loro intervento. L'interruzione del Tamoxifene può provocare recidive precedenti, e in ultima analisi, un aumento della mortalità del cancro al seno.

"Questo studio è il primo a dimostrare che una maggiore attenzione alla non aderenza tra le donne anziane a rischio di interruzione prematura potrebbe migliorare la sopravvivenza del cancro al seno per queste donne", spiega il dottor Owusu. "Questi risultati hanno importanti implicazioni cliniche di questo grande gruppo di sopravvissuti al cancro al seno. Significa che dobbiamo esaminare davvero cosa fare per contrastare questa interruzione, come ad esempio una più stretta collaborazione con i fornitori di cure primarie e di aumentare l'educazione del paziente. Dobbiamo davvero pagare attenzione ai pazienti più anziani più probabilità di cadere in questa categoria. "

"Questi risultati ci ricordano di educare i nostri pazienti circa il valore della diagnosi tempestiva e trattamento completo. Solo attraverso una più stretta follow-up per le donne anziane con cancro al seno, potremo ottenere risultati ottimali e permettere a queste donne di condurre una vita sana", ha detto Stanton Gerson, MD, Direttore del dell'Irlanda Cancer Center.

Questa ricerca sarà pubblicato nel numero di febbraio del Journal of Clinical Oncology.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha