Implementazione vaccinazioni HPV in giovane età è importante per l'efficacia del vaccino

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Vaccinazioni iniziali per papillomavirus umano (HPV) in giovane età è importante per ottimizzare quadrivalente HPV efficacia del vaccino secondo uno studio svedese pubblicato 13 marzo sul Journal of National Cancer Institute.

Programmi di vaccinazione HPV sono stati lanciati in tutto il mondo nella speranza di prevenire il cancro del collo dell'utero e altri tumori HPV-correlate. Mentre l'incidenza dei condilomi genitali è il primo risultato malattia possibile misurare l'efficacia del vaccino HPV, i risultati di tali prove di efficacia non possono essere completamente generalizzabili ai programmi di vaccinazione HPV vita reale. Inoltre, l'incidenza dei condilomi genitali dopo su richiesta la vaccinazione con il vaccino quadrivalente HPV utilizzando i dati a livello individuale rimane sconosciuta.

Al fine di determinare l'efficacia di massimizzare vaccini HPV in giovane età, Amy Leval, RN, del Dipartimento di Medicina Epidemiologia e Biostatistica al Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia e colleghi, ha esaminato una coorte di femmine età 10-44 anni che vivono in Svezia, tra il 2006-2010, che erano legati a popolazione più registri per identificare le verruche genitali incidenza in relazione alla vaccinazione HPV. Rapporti dei tassi di incidenza di condilomi genitali sono stati stimati utilizzando time-to-evento analisi con aggiustamento per l'età raggiunta e il livello di istruzione dei genitori, stratificati per età alla prima vaccinazione.




I ricercatori hanno scoperto che la coorte, donne con almeno un genitore con istruzione universitaria sono stati 15 volte più probabilità di essere vaccinati per l'HPV prima dei 20 anni rispetto alle femmine i cui genitori non avevano completato la scuola. Per le femmine di età superiore ai 20, i tassi di verruche genitali incidenza è diminuito tra il non vaccinati, suggerendo che le donne con un alto rischio di condilomi genitali favorevolmente utilizzati vaccini HPV. Gli autori fanno notare i loro limiti, tuttavia, dicendo: "Interpretare le stime grezze di efficacia per a prima vaccinazione quelli di età 20 anni o più vecchi è difficile perché abbiamo trovato prove che suggeriscono un bias di autoselezione con le donne ad alto rischio di preferenza cerca di vaccinazione."

In un editoriale di accompagnamento, Jennifer S. Smith, Ph.D., MPH, della Scuola Gillings Global Public Health, University of North Carolina, e Elisabete Weiderpass, Ph.D., del Karolinska Institutet, scrivere che la vaccinazione HPV a basso copertura prima del programma nazionale nelle scuole in Svezia è stato attuato ha dato la possibilità di confrontare l'incidenza dei condilomi genitali in coorti vaccinate con quella in coorti vaccinate. "Futuri studi in Svezia - e altrove, dove i tassi di copertura del vaccino HPV ad alto contenuto di popolazioni target, come l'Australia e il Canada - potrebbe essere necessario confrontare coorti di nascita vaccinati con coorti di nascita più anziani che sono stati precedentemente vaccinati per valutare l'impatto della vaccinazione sulla livello di popolazione. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha