Improvvisa cardiaca morte oggetto di spazzamento studio a San Francisco

Aprile 28, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio della University of California, Elettrofisiologia cardiaca Servizio di San Francisco cerca di scoprire per la prima volta le vere cause di morte cardiaca improvvisa (SCD), perché è più diffuso in alcune popolazioni demografiche, e se è troppo spesso impropriamente citato come causa di morte.

Lavorare con l'Ufficio del Chief Medical Examiner per la città e la contea di San Francisco, i ricercatori studieranno completamente ogni morte attribuita ad un evento cardiaco improvviso in San Francisco nel corso di un periodo di tre anni. Essi sperano di imparare i fattori di rischio biologici per la malattia e migliorare la terapia medica per i pazienti.

Il carattere ricco e la composizione culturale di San Francisco fanno un microcosmo ideale per questi studi di popolazione. Secondo l'US Census Bureau, il livello attuale di San Francisco di diversità etnica è dove il demografica nazionale si sposterà in circa 30 anni. I ricercatori esprimono la speranza che lo studio si tradurrà in predittori validi per la prevalenza e le cause di morte improvvisa all'interno dell'intera popolazione degli Stati Uniti.




Riconoscendo la necessità di una ricerca tempestiva in morte improvvisa, il National Institutes of Health ha ottenuto dei finanziamenti UCSF di $ 1,9 milioni in cinque anni per Zian H. Tseng, MD, assistente professore di medicina in Cardiac Elettrofisiologia servizio di UCSF, di montare un progetto basato sulla comunità globale con l'ufficio del medico legale, in cui sono riportati tutti questi morti.

"Più di ogni altra cosa, vogliamo evitare SCDS di capire chi è a più alto rischio per la malattia e che gli interventi medici, come i defibrillatori, sono suscettibili di essere più efficace", ha detto Tseng. "Per fare questo, abbiamo bisogno di conoscere la prevalenza di fattori di rischio quali aritmie ereditarie in diverse popolazioni e se un individuo in realtà è morto di morte cardiaca improvvisa, piuttosto che un aneurisma, per esempio. Un ottimo modo per raccogliere tali dati è di utilizzare già informazioni pubbliche essere raccolti dall'ufficio del medico legale ".

Secondo Amy Hart, capo medico legale di San Francisco, "non ci sono davvero le linee guida per i medici legali e medici legali nelle indagini di morti cardiache improvvise. Questa ricerca informerà non solo un grande problema di salute pubblica, ma potrebbe anche consigliare futura politica per tutti medica esaminatori ".

Ellen Moffatt, MD, assistente medico legale e un collaboratore dello studio ha aggiunto: "Siamo entusiasti di collaborare con Dr. Tseng su questo importante progetto. Morti cardiache improvvise costituiscono un grande fardello di mortalità generale, ma sono stati studiati in modo incoerente."

La morte cardiaca improvvisa colpisce circa 295.000 persone l'anno e gli impatti etnie con diversi gradi di incidenza; Afro-americani, per esempio, soffrono di un tasso di quasi tre volte superiore rispetto ai caucasici. SCD è definita dalla American Heart Association come la morte derivante da una perdita improvvisa della funzionalità cardiaca, o arresto cardiaco, in cui la vittima può o non può essere diagnosticata la malattia di cuore. Il tempo e la modalità di morte sono inaspettati e si verificano in pochi minuti dopo la comparsa dei sintomi.

Ci sono molte ragioni per lo studio, secondo Tseng. Poco si sa circa in realtà le cause di morte improvvisa o che cosa spiega la disparità razziale osservato. La malattia non è stato ampiamente studiato; quale conoscenza esiste è quasi 30 anni ed è stato derivato in gran parte da popolazioni caucasiche omogenee, e soggetti compresi probabilmente deceduti per cause diverse dal SCD.

"A complicare ulteriormente la situazione," ha detto Tseng, "quando autopsie sono effettuate su solo il 10 per cento al 15 per cento dei casi, si fa per un sacco di ipotesi."

Durante la seconda fase dello studio, il team costruirà un database di casi, comprese le informazioni su tessuto cardiaco e dati clinici da cartelle cliniche precedenti dei soggetti deceduti.

Tseng ha progettato un modo sistematico di guardare il cuore che analizza fattori come cicatrici, il peso e lo spessore delle pareti del cuore, come pure la presenza di altre condizioni, comprese le malattie delle valvole cardiache. Informazioni da autopsie precedentemente svolte dall'ufficio del medico legale sulle persone che sono morte per cause non legate al cuore, come cadute o incidenti d'auto, verrà confrontato con i dati di SCD.

L'Associazione Mondiale della Sanità definisce SCD come il collasso entro un'ora dalla comparsa dei sintomi, se assistito, o visto l'ultima volta in vita 24 ore prima il collasso, se non assistito. Tseng ipotizzato che la definizione di morte cardiaca improvvisa è imprecisa, consentendo morti per cause sconosciute - come emorragia, aneurisma vascolare o ictus - essere confusi nella categoria morte improvvisa da parte di medici compilando certificati di morte.

Conoscendo la vera causa della morte è fondamentale, dicono i ricercatori, perché le risposte mediche come defibrillatori possono aiutare a prevenire SCD qualcuno incline ad aritmie cardiache, ma non aiutare un paziente con, diciamo, un malfunzionamento della valvola cardiaca.

"Fino a quando non sappiamo che cosa abbiamo a che fare, non possiamo applicare i nostri trattamenti correttamente", ha detto Tseng. Il team spera anche che lo sforzo di ricerca SCD incoraggerà i medici della comunità di ordinare autopsie di fronte a possibili casi SCD - solo allora risposte sulla malattia poco conosciuta venire alla luce.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha