In IBS, non-GI emette più potente di sintomi di percezione della salute dei pazienti

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I rapporti sociali, stanchezza e altri problemi di salute coesistenti hanno un effetto più forte su come i pazienti con sindrome dell'intestino irritabile (IBS) valutano la loro salute generale rispetto alla gravità dei loro sintomi gastrointestinali, una Università di Buffalo studio ha trovato.

"I nostri risultati suggeriscono che nei pazienti con IBS e possibilmente pazienti con altre malattie come bene, percezione della salute dipendono in misura molto maggiore da fattori non-biomedici rispetto a quelli di noi che sono l'assistenza sanitaria fornitori hanno mai sospettato", dice l'autore Jeffrey Lackner, PsyD, professore associato di medicina presso la Scuola UB di Medicina e Scienze Biomediche.

"Questa ricerca ci sta portando verso una migliore comprensione della complessità della salute dei nostri pazienti", continua.




IBS è tra i disturbi gastrointestinali più comuni, invalidanti e intrattabili. Due volte più comune tra le donne, come gli uomini, si è valutato per interessare tra 25 a 50 milioni di americani. I sintomi includono dolore addominale, diarrea e/o stitichezza.

I ricercatori si aspettavano che UB i più gravi sintomi di IBS di un paziente, il più sarebbe influenzare la loro salute auto-riferito, un termine per la percezione di un individuo di quanto sano sono.

"Siamo stati davvero sorpreso non c'era un rapporto più forte tra i sintomi di IBS e la salute auto-riferito", ha detto Lackner, che dirige il UB Behavioral Medicine Clinic, una clinica UBMD, a Erie County Medical Center.

"Quando, come i medici, chiediamo ai nostri pazienti come si sentono, ci aspettiamo che siano sulla stessa pagina con quello che stiamo valutando fisicamente", continua. "Ma spesso, le percezioni dei pazienti sono in contrasto con la realtà medica. E 'un processo cognitivo molto più complesso che i fattori in un certo numero di fattori medici e sociali che non sono necessariamente sullo schermo radar di un medico."

Lo studio ha incluso 234 pazienti con IBS, il 78 per cento dei quali erano donne. I soggetti sono stati reclutati per le cliniche a UB e Northwestern University, come parte di due grandi studi Lackner sta conducendo a UB e con i colleghi della Northwestern; gli studi sono il più grande studio clinico IBS condotti fino ad oggi e uno dei più grandi studi comportamentali mai finanziati dal National Institutes of Health.

I risultati importa perché, secondo Lackner, il modo in cui i pazienti con diverse malattie croniche vedono la loro salute è stato dimostrato per allineare bene con i loro risultati di salute.

"Salute auto-riferito è stato trovato per essere un predittore forte e robusto per la mortalità e morbilità, anche se controllato per la presenza di sintomi della malattia", spiega. "Tuttavia, pochi studi hanno esaminato la salute auto-riportati in relazione a malattie gastrointestinali."

I pazienti sono stati sottoposti a un colloquio medico per confermare una diagnosi di IBS e test psicologici su somatiche (medicalmente sintomi inspiegabili) e fattori psicologici e benessere sociale.

È stato chiesto se avrebbero valutare la loro salute come eccellente, molto buono, buono, giusto o povero, un metodo standard per indagare la salute auto-riportati. Il campione comprendeva pazienti con IBS gravemente colpiti che avevano cercato di cure mediche perché i sintomi erano significativamente influenzato la loro qualità di vita.

La gravità di IBS è stata solo modesta associato a come i pazienti valutati la loro salute in generale.

"Alcuni dei fattori più robuste nel nostro studio che maggiormente hanno inciso salute auto-riportati sono stati affaticamento, coesistenti problemi di salute e le interazioni negative con la famiglia e gli amici", dice Lackner.

Egli conclude che questi risultati dovrebbero fornire una migliore comprensione della "complessità della salute," alla fine di contribuire al miglioramento dei risultati clinici, che sono sempre più importanti in ambiente sanitario orientato al valore.

In un'intervista di podcast con Lackner, American Journal of Gastroenterology editore Paolo Moayyedi osservato che era "molto geloso dei gastroenterologi a Buffalo per la loro stretta associazione con una persona con la tua esperienza. Avere uno psicologo per discutere i loro pazienti difficili con deve essere fantastico."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha