In insufficienza cardiaca, i beta-bloccanti Boost sopravvivenza Advantage per le donne

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

DALLAS, 12 MAR - I beta-bloccanti beneficiare le donne quanto gli uomini, secondo uno dei più grandi studi per esaminare le differenze di genere nel trattamento degli scompensi cardiaci, ricercatori segnalano nel numero rapido accesso di oggi di Circulation: Journal of American Heart Association.

"Le donne con insufficienza cardiaca vanno combattendo la malattia con le stesse armi degli uomini", dice Jalal K. Ghali, MD, direttore della ricerca clinica presso Centri cardiache della Louisiana a Shreveport, che ha condotto lo studio, che ha analizzato l'effetto della beta bloccanti sull'end point combinato di mortalità e di ospedalizzazione. Le donne che hanno preso il beta-bloccante Metoprololo CR/XL vissuto più a lungo e sono stati ricoverati in ospedale meno spesso rispetto alle donne che non erano sulla droga.

I dati raccolti da tre grandi studi con insufficienza cardiaca di beta-bloccanti trovato un aumento della sopravvivenza nelle donne che assumono beta-bloccanti. "I singoli studi non possono aver avuto argomenti sufficienti per rilevare un beneficio di sopravvivenza, ma i dati combinati mostrano un beneficio da questi farmaci. Sulla base dei nostri risultati, i medici dovrebbero sentirsi molto confortevole prescrivere beta-bloccanti per le donne, e non pensare due volte prima di genere differenze -related nei loro effetti ", dice Ghali.




I ricercatori hanno analizzato l'effetto del metoprololo CR/XL in donne in Metoprololo CR/XL Randomized Trial Intervention in Heart Failure (MERIT-HF), il più grande database di donne che assumono beta-bloccanti per trattare l'insufficienza cardiaca.

Essi hanno analizzato l'effetto del farmaco in un sottogruppo di donne con grave insufficienza cardiaca. I ricercatori hanno inoltre raggruppati i dati provenienti da altri due grandi studi per analizzare i benefici di sopravvivenza globale dei tre beta-bloccanti per le donne: il Cardiac Insufficiency Bisoprolol Study (CIBIS-II), guardando il beta-bloccante bisoprololo, e la prospettiva di sopravvivenza cumulativa Randomized Carvedilol Gruppo di studio (Copernicus), che ha studiato Carvedilolo. MERIT-HF ha avuto un totale di 3991 pazienti con insufficienza cardiaca e LVEF inferiore al 40 per cento. Lo studio ha mostrato una riduzione del 34 per cento dei decessi.

La squadra di Ghali guardato più da vicino le 898 donne in MERIT-HF, concentrandosi sulla mortalità totale e ospedalizzazione e trovato una riduzione del 21 per cento complessivo in morte e di ospedalizzazione per paziente per anno nel gruppo Metoprololo CR/XL rispetto al gruppo placebo. C'è stata una riduzione del 19 per cento in tutte le cause di ricovero in donne, un 29 per cento in calo ospedalizzazione cardiovascolare legati e il 42 per cento in meno ospedalizzazioni per scompenso cardiaco.

Dati combinati con gli studi CIBIS II e Copernico hanno dimostrato che nelle donne, i tre beta-bloccanti - Metoprololo CR/XL, bisoprololo e carvedilolo - un aumento della sopravvivenza totale simile a quello degli uomini.

Co-autori sono Ileana L. Piсa, M.D .; Stephen S. Gottlieb, M.D .; Prakash C. Deedwania, M.D .; e John C. Wikstrand, M.D, Ph.D.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha