Indagine di professionisti dei capelli rileva che alcuni report cercando lesioni tumorali della pelle sul cuoio capelluto, collo e viso clienti

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In un sondaggio di professionisti dei capelli, alcuni hanno affermato che guardano clienti viso, cuoio capelluto e del collo per le lesioni cutanee sospette, secondo un rapporto nel numero di ottobre di Archives of Dermatology, uno dei JAMA/Archivi riviste.

"Il melanoma del cuoio capelluto e del collo ha rappresentato il 6 per cento di tutti i melanomi e rappresentano il 10 per cento di tutti i decessi di melanoma negli Stati Uniti 1973-2003, con un quinquennale probabilità di sopravvivenza del 83,1 per cento per la fase I melanomi del cuoio capelluto e del collo rispetto al 92,1 per cento per la fase I melanomi di altri siti ", gli autori scrivono come informazioni di base nell'articolo.

Elizabeth E. Bailey, MD, del Brigham and Women Hospital e della Harvard School of Public Health, Boston, e colleghi hanno condotto un sondaggio di 304 professionisti dei capelli da 17 saloni in una singola catena nell'area metropolitana di Houston. Di 304 professionisti intervistati nel gennaio 2010, 203 hanno completato il questionario (66,8 per cento il tasso di risposta), che comprendeva domande sulla frequenza con cui si osservano cuoio capelluto, collo e viso dei loro clienti per le talpe anormali durante il mese precedente.




Dei 203 intervistati, il 69 per cento ha riferito di essere "abbastanza" o "molto probabile" per offrire ai clienti una informazione cancro della pelle opuscolo durante un appuntamento; 49 per cento ha riferito di essere "molto" o "estremamente" interessati a partecipare ad un programma di formazione del cancro della pelle; e il 25 per cento di quota informazioni sulla salute generale con i clienti "spesso" o "sempre". La maggior parte degli intervistati (71,9 per cento) hanno anche riferito di non aver ricevuto un corso di cancro della pelle, ma un numero modesto stati educare i loro clienti e osservando per lesioni sospette.

Nel rispondere alle domande circa l'osservazione lesioni cutanee sospette nel corso del mese precedente, 73 partecipanti (37,1 per cento) hanno riferito guardando oltre il 50 per cento di scalpi dei loro clienti; 56 (28,8 per cento) ha riportato guardando oltre il 50 per cento dei colli dei loro clienti; e 30 (15,3 per cento) ha dichiarato di guardare oltre il 50 per cento dei volti dei loro clienti. Inoltre, il 58 per cento dei partecipanti ha riferito di aver consigliato almeno una volta che un cliente vede un professionista della salute per mole abnorme.

Gli autori hanno anche scoperto che la frequenza di osservazione delle lesioni dei loro clienti è stato associato con le proprie pratiche di comunicazione di salute auto-riferito e le pratiche della pelle personale, ma non è stato associato con la propria conoscenza di cancro della pelle.

"In conclusione, questo studio fornisce la prova che i professionisti dei capelli sono attualmente agiscono consulenti di salute come laici per il rilevamento del cancro della pelle e la prevenzione e sono disposti a partecipare più attivamente alla formazione del cancro della pelle nel salone," scrivono gli autori. "La ricerca futura dovrebbe concentrarsi sulla creazione di un programma che fornisce professionisti dei capelli con la formazione di esperti e strumenti di comunicazione efficaci per la salute diventare laici educatori cancro della pelle sicuri e qualificati."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha