Indizi di uso di antibiotici, resistenza in ospedali statunitensi bambini

Giugno 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Due studi pubblicati nel numero di dicembre di Infection Control and Hospital Epidemiology mostrano modelli di resistenza agli antibiotici per i bambini hanno tenuto stabile per un periodo di sette anni e pazienti chirurgici in ospedali degli Stati Uniti i bambini rappresentano il 43 per cento di tutto il consumo di antibiotici in ospedali per bambini, presentando un'opportunità per interventi mirati.

Il rilascio dei risultati coincide con i Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione del (CDC) Get Smart su antibiotici Week, una settimana di osservanza annuale sulla resistenza agli antibiotici e l'importanza di un uso appropriato di antibiotici. La Società per Healthcare Epidemiology of America pubblica Infection Control and Hospital Epidemiology ed è un partner orgoglioso di Get Smart su antibiotici Week.

"L'uso inappropriato di antibiotici può avere conseguenze gravi e globali sulla utilità di questi farmaci e la diffusione di batteri resistenti", ha detto Neil Fishman, MD, un passato-presidente di karité e Associate Chief Medical Officer presso l'Università della Pennsylvania Health System. "Questi studi aiutano completano la nostra conoscenza collettiva dei batteri resistenti in bambini vulnerabili popolazioni e ci danno una migliore comprensione di come gli ospedali per bambini usano antibiotici."




Resistenza agli antibiotici tiene stabile in ospedali per bambini Perché ci sono pochi dati che descrivono la resistenza agli antibiotici negli istituti di cura pediatrica, i ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine recensione modelli istituzionali di sensibilità agli antibiotici da 55 istituzioni che riflettono i dati 2005-2011.

Hanno trovato la resistenza agli antibiotici è rimasto relativamente stabile per la maggior parte degli organismi analizzati nel corso del periodo di sette anni. I risultati devono essere considerati con cautela, nel contesto del limitato numero di nuovi agenti antibiotici che scendono per il gasdotto e la crescente prevalenza di infezioni resistenti ai farmaci tra gli adulti.

"Se non siamo giudizioso con il nostro uso di antibiotici nei bambini, si può incontrare uno scenario resistenza simile a quello che si sta verificando nella popolazione adulta", ha detto Pranita Tamma, MD, autore principale dello studio. "Riunire questi dati ci permette di identificare i modelli a livello nazionale della resistenza agli antibiotici negli ospedali per bambini, permette di benchmarking cross-ospedaliera, e consente delle risorse necessarie ospedali di utilizzare queste informazioni per informare meglio le pratiche terapia antibiotica empirica."

Stewardship antimicrobica negli ospedali per bambini Anche se i meccanismi di attuazione programmi di gestione antimicrobici (ASP) sono stati segnalati altrove, approcci basati sui dati di priorità condizioni e antibiotici per interventi specifici non sono stati stabiliti. I ricercatori dell'Ospedale dei Bambini di Philadelphia hanno utilizzato un studio trasversale retrospettiva di sviluppare una strategia per identificare obiettivi di alto impatto per gli sforzi gestione responsabile.

"La maggior parte dei pazienti ricoverati in ospedali degli Stati Uniti i bambini ricevono una terapia antibiotica", ha dichiarato Jeffrey Gerber, MD, autore principale dello studio. "Sono stati raccomandati programmi di gestione antimicrobici per ottimizzare l'uso di antibiotici e di gestire e ridurre la variabilità nella cura, contribuendo a ridurre i costi mantenendo o migliorando i risultati."

Analizzando più di 500.000 ricoveri ospedalieri e quasi tre milioni di giorni-paziente da 32 ospedali, i ricercatori hanno trovato che i pazienti chirurgici hanno ricevuto il 43 per cento di tutta la terapia antibiotica prescritta e un piccolo numero di condizioni cliniche contribuito in modo significativo ad un uso generale, presentando un'opportunità per ASP di destinazione queste aree.

Le quattro condizioni associate con il più alto uso di antibiotici nei pazienti pediatrici sono stati polmonite, appendicite, la fibrosi cistica, e infezioni della pelle e dei tessuti molli. Queste condizioni rappresentano l'uno per cento delle diagnosi, ma hanno rappresentato più del 10 per cento dell'uso di antibiotici.

Ampia variabilità di antibiotici si è verificato tra tre delle condizioni: la polmonite, appendicite, e la fibrosi cistica. I ricercatori ritengono pediatrici sforzi stewardship antimicrobici dovrebbe dare priorità standardizzazione trattamento approcci per queste condizioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha