Infezione biologia: come Legionella sovverte sopravvivere

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I batteri della Legionella genere hanno sviluppato un sofisticato sistema di replicare nei fagociti dei loro ospiti. I ricercatori della Ludwig-Maximilians-Universität (LMU) di Monaco di Baviera hanno ora identificato un nuovo componente di questo sistema.

Negli esseri umani, Legionella è responsabile della malattia cosiddetti legionario, una forma di polmonite batterica che spesso è letale. I batteri possono anche causare la febbre di Pontiac, una condizione simil-influenzale caratterizzata da tosse e vomito. La maggior parte delle malattie Legionella-associato nell'uomo sono causate da Legionella pneumophila.

Questi microrganismi si trovano nel suolo, laghi e fiumi, e può entrare nel nostro approvvigionamento di acqua attraverso la falda. Il rischio maggiore di infezione umana si pone quando i batteri colonizzano condotti dell'aria condizionata o tubazioni per il trasporto di acqua calda. Le persone possono essere infettati quando inalare aerosol contaminati - sotto la doccia, per esempio.




Il gruppo di ricerca guidato da Hubert Hilbi, professore di Microbiologia Medica presso LMU, studia come questi parassiti intracellulari sopravvivono e si replicano in fagociti dei loro ospiti eucariotiche o nell'ambiente. Ad esempio, l'agente patogeno può crescere e proliferare nel ameba Dictyostelium, che prede normalmente batteri del suolo, inghiottendo e digerire. Ma Legionella ribalta la situazione, resiste degrado e continua a crescere in ameba fino a quando non è così pieno di batteri che scoppia.

Legionella sabota il sistema immunitario

Quando le cellule L. pneumophila infettare il polmone umano, essenzialmente la stessa cosa accade. I batteri sono ripresi dai globuli bianchi chiamati macrofagi, che normalmente chiare batteri patogeni dalla circolazione. Ma invece di essere consumato, i batteri replicare nei macrofagi e infine li distruggono. Derubato della sua prima linea di difesa, il sistema immunitario ha difficoltà ad affrontare l'infezione, e la polmonite pericolosa per la vita si può sviluppare.

I processi biochimici che permettono i parassiti di superare in astuzia i loro ospiti temporanei sono molto complessi. Così, L. pneumophila secerne circa 300 proteine ​​all'interno della cellula infetta, che è costretto a reindirizzare le proprie risorse a beneficio del batterio.

Hilbi ei suoi colleghi hanno ora caratterizzato una di queste proteine ​​e descrivere la sua modalità di azione per la prima volta. Questo fattore, chiamato Ridl, interrompe un sistema di trasporto intracellulare che è necessario per l'eliminazione dei batteri ingeriti. Ridl lega al cosiddetto complesso retromer, che è necessario per il continuo riciclo di recettori, che forniscono enzimi degradativi di fagosomi contenenti batteri destinati per la digestione. "Abbiamo dimostrato che blocca Legionella la via di trasporto retromer-dipendente, promuovendo in tal modo la propria sopravvivenza in cella", spiega Hilbi. Questa funzione è unico. "Le proteine ​​che agiscono in questo modo sono altrimenti sconosciuto nel mondo batterica, e non si trovano in organismi superiori sia", aggiunge.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha