Influenze nutrizione metabolismo attraverso ritmi circadiani, secondo uno studio

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una dieta ricca di grassi colpisce il meccanismo molecolare che controlla l'orologio biologico interno che regola le funzioni metaboliche del fegato, gli scienziati UC Irvine hanno scoperto. Turbativa di questi ritmi circadiani può contribuire a disturbi metabolici di soccorso, come il diabete, l'obesità e la pressione alta.

C'è una buona notizia, però. I ricercatori hanno anche scoperto che il ritorno ad una dieta equilibrata, povera di grassi normalizzato i ritmi. Questo studio rivela che l'orologio circadiano è in grado di riprogrammare se stesso a seconda del contenuto nutrizionale di una dieta - che potrebbe portare alla identificazione di nuovi bersagli farmacologici per le diete controllate.

UC Irvine Paolo Sassone-Corsi, il professor Donald Bren di Chimica Biologica e uno dei principali ricercatori del mondo sulla genetica dei ritmi circadiani, ha condotto lo studio, che appare in cella.




I ritmi circadiani di 24 ore governano funzioni fisiologiche fondamentali in quasi tutti gli organismi. Gli orologi circadiani sono sistemi-tempo rilevamento intrinseche nei nostri corpi che anticipano i cambiamenti ambientali e si adattano al momento opportuno della giornata. Modifiche a questi ritmi possono influenzare profondamente la salute umana. Fino al 15 per cento dei geni delle persone sono regolati dal pattern giorno-notte dei ritmi circadiani, compresi coloro che sono coinvolti con le vie metaboliche del fegato.

Una dieta ricca di grassi riprogramma l'orologio fegato attraverso due meccanismi principali. Uno blocchi cicli normali di ostacolare i geni regolatori dell'orologio chiamati CLOCK: BMAL1. L'altro avvia un nuovo programma di oscillazioni attivando i geni che normalmente non oscillano, principalmente attraverso un fattore chiamato PPAR-gamma. Precedentemente implicato nella risposta infiammatoria e la formazione di tessuto adiposo, questo fattore oscilla con una dieta ad alta percentuale di grassi.

E 'degno di nota, Sassone-Corsi ha detto, che questo riprogrammazione avviene indipendentemente dallo stato di obesità; piuttosto, è dipende unicamente apporto calorico - che mostra la notevole adattabilità dell'orologio circadiano.

Gli autori estenderanno loro ricerche agli effetti di una dieta ad alta percentuale di grassi su altri componenti del corpo, inclusi muscolo, grasso, il cervello e plasma sanguigno.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha