Inibitore FAK effettivamente bloccato la crescita delle cellule del cancro al colon e la vitalità

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori sono un passo più vicini a fornire una nuova terapia per il cancro del colon, dopo risultati hanno rivelato che una piccola molecola di adesione focale chinasi (FAK) inibitore conosciuto come Y15 effettivamente bloccato la vitalità delle cellule, ha promosso il distacco e l'apoptosi, e diminuito la crescita del tumore nei topi. Questi risultati sono stati presentati presso l'American Association for Cancer Research conferenza speciale sul cancro colorettale: Biologia di Terapia, terrà 27-30 Ottobre 2010.

"Crediamo che questi tipi di molecole inibitrici nuovi piccoli possono essere la direzione futura per la terapia del cancro", ha detto Melissa Heffler, MD, ricercatore associato presso Roswell Park Cancer Institute di Buffalo, NY "Siamo entusiasti che Y15 ha mostrato efficacia nel ridurre colon la crescita delle cellule del cancro. Questo è solo il primo passo per spingere queste molecole più vicini all'uso clinico ".

Poiché più del 80 per cento dei tumori del colon overexpress FAK, Heffler e colleghi hanno esaminato se l'inibizione dell'azione FAK inciderebbe la crescita delle cellule del cancro del colon in laboratorio. In primo luogo hanno valutato se Y15 diminuirebbe la crescita di SW620, una linea cellulare di tumore del colon altamente aggressivo, in vitro. Poi il farmaco somministrato a topi per valutare se possa diminuire la crescita tumorale in vivo. Secondo Heffler, Y15 è unico perché blocca il sito di Y397, che non è specificamente preso di mira da altri farmaci.




In vitro risultati hanno mostrato che Y15 diminuita espressione FAK e l'attivazione in maniera dose e dipendente dal tempo. Rispetto alla regolazione, una dose di 1 pM Y15 inibito vitalità cellulare. Il distacco delle cellule anche diminuito il dosaggio aumentato, con quasi il 100 per cento delle cellule staccate a 50 micron di Y15.

Nei topi trattati con Y15 dopo l'iniezione con le cellule SW620, il volume del tumore era significativamente meno dopo 19 giorni di trattamento rispetto a quello dei topi trattati con Y15A derivato o un controllo negativo.

"Anche se abbiamo dimostrato l'efficacia di questo inibitore nel trattamento di altri tipi di tumori, come il neuroblastoma e al seno e tumori del pancreas, cancro del colon metastatico può essere particolarmente difficile da trattare", ha detto Heffler. "Il nostro inibitore ha lavorato su queste cellule, e primi dati hanno suggerito che potrebbe anche funzionare meglio rispetto allo standard di chemioterapia il tumore del colon, 5-fluorouracile."

I ricercatori hanno in programma di studiare ulteriormente Y15 rispetto a e in combinazione con 5-fluorouracile e intendono studiare i suoi effetti sulla inibizione delle metastasi in vivo utilizzando un modello murino. Hanno recentemente presentato cellule non trattate e trattate in un impianto di microarray per l'analisi genetica e sperano di utilizzare tali dati per identificare il meccanismo dettagliato con cui Y15 influenza la crescita del tumore.

"I nostri risultati preclinici sono promettenti e saranno, si spera, porterà ad ulteriori indagini di questo inibitore FAK in ambito clinico", ha detto Heffler. "Idealmente, ci definitiva speriamo di fornire nuove terapie per i medici da impiegare per il bene dei loro pazienti che combattono il cancro."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha