Iniezione di steroidi legato con una significativa perdita ossea nelle donne in postmenopausa trattate per il mal di schiena

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le donne in postmenopausa hanno subito una significativa perdita di densità ossea nella loro dell'anca dopo essere stati trattati con un'iniezione di steroidi epidurale per sollievo mal di schiena, secondo uno studio di Henry Ford Hospital

Bone perdita di densità dopo sei mesi è stata di sei volte maggiore rispetto alla tipica perdita di densità ossea visto in un anno in una donna in post-menopausa che non riceve l'iniezione di steroidi, dicono i ricercatori.

Shlomo Mandel, MD, un medico ortopedico Henry Ford e autore principale dello studio, dice il medico dovrà esercitare cautela prescrivere uno steroide epidurale per pazienti selezionati, suggerendo che iniezioni multiple possono compromettere la resistenza ossea.




"I risultati del nostro studio suggeriscono che le iniezioni epidurali di steroidi per alleviare il mal di schiena dovrebbe essere affrontata con cautela nei pazienti a rischio di fragilità ossea," dice il Dott Mandel. "I medici che fanno li prescrivere dovrebbero prendere in considerazione misure che ottimizzano la salute delle ossa, come integratori di calcio e vitamina D e l'esercizio come parte del piano di trattamento dei loro pazienti.

Lo studio sarà pubblicato nel 1 dicembre edizione di Spine.

Il mal di schiena è una delle patologie più comuni negli Stati Uniti, che colpisce 8 su 10 persone ad un certo punto durante la loro vita. Come persone di età, la loro età della colonna vertebrale con loro, causando alterazioni degenerative della colonna vertebrale.

I pazienti sono in genere trattati con farmaci anti-infiammatori e terapia fisica. Se i sintomi persistono, uno steroide epidurale è spesso prescritto per alleviare il dolore e migliorare la funzione. Tuttavia, l'uso di steroidi è stato collegato alla qualità ossea diminuita.

Nello studio osservazionale, Henry Ford ha cercato di valutare se le iniezioni di steroidi utilizzati per il trattamento di stenosi lombare, ha aumentato il rischio di perdita ossea nelle donne in postmenopausa. La stenosi lombare è un restringimento anormale del canale della colonna vertebrale. Ventotto pazienti, di età compresa tra 65 anni e trattati tra il 2007-2010, sono stati valutati per la perdita ossea utilizzando il test di densità ossea e dei marcatori biochimici sierici prima di ricevere un'iniezione, poi ad intervalli di tre e sei mesi.

I dati perdita di massa ossea è stato confrontato con i dati di perdita ossea per le donne in post-menopausa che non erano stati trattati con una iniezione epidurale.

"I pazienti trattati con iniezioni multiple di steroidi con una storia di esposizione steroidi possono essere particolarmente sensibili alla resistenza ossea compromessa," dice il Dott Mandel.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha