Innovative 'Self Healing' Bandage per aiutare i diabetici

Aprile 2, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

È stato sviluppato un rivoluzionario tipo di 'autoguarigione' benda che utilizza le cellule del paziente. La tecnica è già stato provato con successo su pazienti con ulcere diabetiche e nel lungo termine potrebbe offrire un modo più efficace, rapido ed economicamente efficiente di trattare molti tipi di ferite lenta guarigione come ulcere da pressione. Le bende sono già disponibili per i pazienti con gravi ustioni.

Le bende sono stati sviluppati da CellTran Ltd., una società spin-out presso l'Università di Sheffield. CellTran è cresciuta dalla ricerca fondamentale finanziata dal Dipartimento di Ingegneria e Scienze Fisiche Research Council (EPSRC).

Sono previsti livelli di diabete nel Regno Unito ad aumentare in modo significativo nei prossimi anni. Ulcere croniche colpiscono molti diabetici, con chi soffre spesso frequentano le cliniche per mesi o anni per avere le loro ferite vestiti. CellTran offre un approccio innovativo, ma semplice per la guarigione delle ulcere diabetiche ed altre ferite a lenta guarigione, basata su una combinazione di ingegneria di superficie e di biologia cellulare.




Un piccolo campione di tessuto viene prelevato da un paziente e una cultura è coltivato dalle cellule in laboratorio. Le cellule vengono quindi posti su una membrana a base di un polimero di qualità medica. La membrana è stata trattata con un rivestimento speciale cellula-friendly, consentendo cellule della pelle attaccare e crescere su questa superficie. Quando le cellule sono pronte, la benda membrana cellulare è presa in clinica rilevante e utilizzato per vestire la ferita del paziente invece di una benda standard.

Poiché queste cellule appartengono al paziente, non sono respinte dal corpo, ma può effettivamente trasferire alla ferita e crescere. Per ferite particolarmente difficili, le cellule vengono applicate ogni settimana. I primi studi clinici hanno dimostrato che le medicazioni settimanali permettono queste ferite difficili da guarire in una media di otto settimane. Gli studi clinici sono in corso, e la tecnica viene utilizzata anche su altri tipi di ulcera e su pazienti con ustioni estese.

Il fondo opera EPSRC finanziato presso l'Università si è concentrata sullo sviluppo di superfici che le cellule umane non solo crescere, ma anche a trasferire da a ferita del paziente. Si sta inoltre sviluppando nuovi approcci per la coltura di cellule di pelle umana senza l'utilizzo di derivati ​​animali prodotti come siero bovino.

Le nuove bende potrebbero assumere una certa pressione fuori bilanci sanitari, riducendo la necessità di un trattamento del paziente a lungo termine. CellTran mira anche a sviluppare prodotti off-the-shelf che può essere utilizzato a casa del paziente, evitando visite ai ambulatori del tutto. Sheila MacNeil, Research & Development Director e Professore di Ingegneria Tissutale presso l'Università di Sheffield di CellTran, dice; "Ci stiamo muovendo la tecnologia attraverso un uso clinico nel più breve tempo possibile e il nostro obiettivo è quello di rendere il più semplice da usare e come basso costo possibile".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha