Inquinante persistente possono favorire l'obesità

Marzo 28, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Tributilstagno, un inquinante ubiquitario che ha un effetto potente sulla attività dei geni, potrebbe essere promosso l'obesità, secondo un articolo nel numero di dicembre di BioScience. La chimica è utilizzato in vernici antivegetative imbarcazioni, come legno e tessili conservanti, e come pesticida sulle colture alimentari di alto valore, tra le molte altre applicazioni.

Tributilstagno colpisce i recettori sensibili nelle cellule di animali, dalle pulci d'acqua per gli esseri umani, a concentrazioni molto basse, migliaia di volte inferiore a sostanze inquinanti che sono noti per interferire con lo sviluppo sessuale di specie di fauna selvatica. Tributilstagno ei suoi parenti sono altamente tossici per molluschi, causando lumache femminili per sviluppare caratteristiche sessuali maschili, e si accumula nei pesci e crostacei.

Gli effetti nocivi della sostanza chimica sul fegato e il sistema nervoso e immunitario nei mammiferi sono ben noti, ma i suoi potenti effetti sui componenti cellulari conosciute come recettori dei retinoidi X (RXRs) in una serie di specie sono una scoperta recente. Quando viene attivato, RXRs possono migrare nei nuclei delle cellule e di attivare geni che causano la crescita delle cellule di stoccaggio dei grassi e regolano il metabolismo di tutto il corpo; composti che influenzano un recettore correlato spesso associata a RXRs sono ora utilizzati per trattare il diabete. RXRs sono normalmente attivati ​​da molecole di segnalazione presenti in tutto il corpo.




L'articolo BioScience, da Taisen Iguchi e Yoshinao Katsu, della University Graduate di Studi Avanzati in Giappone, descrive come RXRs e recettori correlati sono fortemente attivati ​​da tributilstagno e sostanze chimiche simili. Tributilstagno danneggia la riproduzione in pulci d'acqua attraverso i suoi effetti su un recettore simile al RXR. Inoltre, tributilstagno causa la crescita di tessuto adiposo in eccesso nei topi neonati esposti ad esso in utero. Gli effetti di tributytin sui recettori nucleari RXR-come potrebbero quindi essere diffusa in tutto il regno animale.

L'aumento dell'obesità negli esseri umani nel corso degli ultimi 40 anni in parallelo l'aumento dell'uso di prodotti chimici industriali nello stesso periodo. Iguchi e Katsu sostengono che è "plausibile e provocatorio" per associare l'epidemia di obesità per scattare presenti nell'ambiente moderno chimico. Diversi altri inquinanti onnipresenti con forti effetti biologici, compresi estrogeni ambientali come bisfenolo A e nonilfenolo, hanno dimostrato di stimolare la crescita di cellule di immagazzinaggio di grasso nei topi. Il ruolo che tributilstagno e simili inquinanti persistenti possono svolgere nel epidemia di obesità è ora sotto controllo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha