Inside Job: Nuovi agenti radioattivi Colon Cancer Cells lavoro all'interno

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati del Johns Hopkins hanno sviluppato un modo potenzialmente romanzo per combattere il cancro del colon-retto con piccole molecole per fornire potenti raffiche di radiazioni all'interno delle cellule tumorali, a differenza di trattamenti attuali che si legano alla superficie delle cellule e attacco dall'esterno e causare effetti collaterali indesiderati.

Negli studi di laboratorio con le cellule normali e tumorali, il nuovo sistema di erogazione di radiazioni si è dimostrato in grado di indirizzare specificamente le cellule tumorali del colon, e ciò che rimane è suscettibile di essere facilmente filtrati dai reni, perché le molecole del sistema di consegna sono così piccoli.

Come riportato in PLoS One, il 3 ottobre, Hopkins specialisti del cancro del colon-retto John Abraham, Ph.D., e Stephen Meltzer, MD Lavoro con l'idea che piccole molecole in genere fanno un trattamento migliore pacchetti progettato piccoli frammenti di proteine ​​lungo solo 10 amminoacidi come base per i loro farmaci. Per contro, gli anticorpi usati per fornire radiazioni o composti chimici possono essere oltre mille amminoacidi lunghi.




Il team attaccato radioattivi fosforo, P32, come una prova di quanto bene i loro peptidi hanno lavorato e "con nostra sorpresa, i nostri primi test hanno dimostrato che le cellule sono state ingerendo queste molecole, trasferendo così la radiazione all'interno e ucciderli rompendo il loro DNA e proteine, "dice Abraham.

Mentre in guardia che il nuovo sistema di consegna di radiazione è ancora lungi dall'essere pronto per l'uso in persone, Abramo rileva che P32 emana alta energia che può penetrare attraverso 5 millimetri di tessuto umano, che lo rende un buon candidato per affrontare il cancro del colon in quanto le cellule tumorali del colon può spesso formare grandi, i tumori di spessore in cui i farmaci non possono penetrare molto bene. Inoltre, i peptidi P32-marcato può servire un altro uso importante: trovare piccole metastasi o recidive di tumori del colon mentre sono ancora abbastanza piccolo da trattare. Immagini del corpo possono essere presi dei peptidi etichettati come si legano, rivelando in cui le cellule tumorali randagi possono essere nidificazione.

Abramo, Meltzer e la loro squadra poi progettato e testato una serie di P32-peptidi su 18 campioni normali e tumorali di cellule umane. Il peptide più potente, MA5, potrebbe legarsi alle cellule di adenocarcinoma, che costituiscono il 95 percento di tutti i tumori del colon, 150 volte più forte rispetto ad altri tipi di cellule e di essere trasferiti nelle celle entro 2 ore.

La ricerca è stata finanziata dal National Cancer Institute

Autori sulla carta sono Abramo, Fumiaki Sato, Yulan Cheng, Bogdan Paun, Takatsugu Kan, Alexandru Olaru, Zhe Jin, Yang Jian, Rachana Agarwal, Stefan David, James Hamilton, Tetsuo Ito, Yuriko Mori, e Stephen Meltzer, tutti di Johns Hopkins.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha