Insight sulla migrazione delle cellule, il movimento delle cellule tumorali

Aprile 9, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La migrazione di gruppi di cellule per formare tessuti è comune durante lo sviluppo di un organismo. Scoprire come si ottengono questi molteplici movimenti non solo è fondamentale per comprendere i principi fondamentali dello sviluppo, ma fornisce nuove informazioni e spunti per ulteriori ricerche nei processi connessi con la diffusione del cancro.

Jordi Casanova, direttore del laboratorio di "morfogenesi in Drosophila" a IRB Barcellona e CSIC professore di ricerca, e Gaлlle Lebreton, borsista post-dottorato nello stesso gruppo, hanno pubblicato uno studio effettuato utilizzando Drosophila melanogaster nel Journal of Cell Science. Questo lavoro rivela che in un movimento multipla, una singola cella può agire come leader e può trascinare il resto con esso. Gli scienziati hanno studiato lo sviluppo tracheale di Drosophila in vivo e descrivere le caratteristiche morfologiche della cellula leader e fornire dettagli molecolari su come si guida il movimento.

"Cancro ricercatori sono ansiosi di sapere come le cellule sono organizzate per raggiungere la migrazione e per formare nuovi capillari per alimentare un tumore canceroso in espansione", spiega Gaлlle Lebreton, primo autore dell'articolo. "Il nostro studio fornisce nuovi dati su come potrebbe presentarsi l'angiogenesi," commenta lo scienziato francese IRB Barcellona. L'angiogenesi o la formazione di nuovi vasi sanguigni è un processo critico nel contesto di cancro perché è uno dei passi che segnano la trasformazione di un tumore benigno in un maligno. La formazione di nuovi vasi sanguigni coinvolge i movimenti sincronizzati di gruppi di cellule. A questo proposito, capire come questi gruppi funzionano aprirà nuove linee di ricerca sull'angiogenesi.




Più di sette ore, gli scienziati hanno seguito un gruppo di sette cellule che formano uno dei rami tracheali della mosca Drosophila melanogaster nelle sue prime ore di sviluppo. La cella principale è l'unico che ha recettori per il fattore di crescita FGF. Il segnale FGF stimola una cascata di reazioni in questa cella per generare energia sufficiente e di trasformarlo in promotore di motilità.

"Questo è un romanzo pezzo di lavoro perché abbiamo monitorato l'intero processo in vivo e perché è la prima volta che abbiamo visto, in un contesto sperimentale, che una singola cellula può portare questa migrazione multiple", dice Casanova.

È importante notare che lo sviluppo della trachea fly Drosophila è simile a quella di bronchi nell'uomo. Di conseguenza, questo sviluppo è anche di interesse biomedico per svelare i processi di base coinvolti nella formazione del nuovo tessuto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha