Insomniacs hanno diversi cervelli, ricercatore dice

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il cervello degli adulti più anziani con problemi di sonno cronici aspetto diverso da quelle degli adulti che hanno goduto abbastanza sonno. Eppure i anziani funzionano bene nonostante la loro mancanza di sonno. Hanno passare a una forma continua di stress lieve, a seguito della quale sono a volte anche prestazioni migliori rispetto contemporanei che godono di un buon riposo notturno, dice il ricercatore olandese Ellemarije Altena.

Altena indagato le cause e le conseguenze di insonnia. Lasciò un grande gruppo di adulti più anziani che soffrono di insonnia realizzare le varie funzioni. Ad esempio, hanno dovuto premere un pulsante non appena videro una stella su uno schermo, premere quando hanno visto una 'p' sullo schermo, ma non se hanno visto una 'd', venire con il maggior numero di parole possibili in una certa categoria, come ad esempio «animali», e le parole che iniziano con una certa lettera. I pazienti con una cronica mancanza di sonno risultati migliori rispetto al gruppo di controllo nel test semplice, cioè quello con la stella, ma poveri il compito con la 'p' e 'd'. Eppure nel corso del terzo e quarto test, quando si pensa di parole, gli insonni lasciato il trailing gruppo di controllo: hanno eseguito i compiti meglio.

Il ricercatore ha esaminato l'attività cerebrale dei partecipanti allo studio durante i diversi compiti. Durante l'attività di parola l'attività cerebrale era più bassa nelle persone con problemi di sonno rispetto al gruppo di controllo in regioni importanti per svolgere il compito. La loro buona prestazione, nonostante questo potrebbe essere dovuto ad uno stato di ipervigilanza. Ipereccitazione è simile a una forma lieve persistente stress. Il cervello fa quindi uso di altri meccanismi per compensare la mancanza di sonno. Non è noto se ipereccitazione ha effetti collaterali negativi, anche se lo stress può portare a problemi mentali e fisici.




Diverse cervelli

Altena ha scoperto che il cervello dei pazienti insonnia funzionare non solo in modo diverso, ma anche avere un aspetto diverso. La materia grigia in certe regioni del cervello ha una densità ridotta. E peggio l'insonnia, minore è la densità in una di queste regioni, la corteccia orbitofrontale. Quest'ultima osservazione potrebbe indicare che le anomalie della sostanza grigia conferiscono un aumentato rischio di insonnia. Tuttavia, la densità ridotta della materia grigia non significa necessariamente che le funzioni cerebrali meno. Nel cervello, dimensione non è l'unico fattore che conta.

Terapia del sonno

Sei settimane dopo i test iniziali, i partecipanti allo studio hanno dovuto ripetere le operazioni. Nel frattempo sono stati sottoposti a terapia del sonno: per esempio, prendendo un bagno caldo due ore prima di andare a letto, terapia della luce e lezioni di igiene del sonno: non mangiare o guardare la TV a letto. Dopo che i pazienti normalmente eseguite sui primi due compiti (con la stella e con le lettere "p 'e' d '). Task uno ha richiesto più tempo e compito due meno. Tuttavia, il livello di prestazioni in compiti tre e quattro (quando si pensa di parole) non ritornare ad un livello normale: al contrario, i partecipanti allo studio eseguito ancora migliore. Secondo Altena questo potrebbe essere perché erano ancora in uno stato di ipervigilanza. L'attività cerebrale parzialmente recuperato nelle zone dove era stato precedentemente osservato l'attività cerebrale ridotta. Misure a più lungo termine in grado di dimostrare che le prestazioni normalizza pure.

I risultati di Altena dimostrano che i pazienti con insonnia cronica prevalentemente problemi con compiti che richiedono più tempo e le attività che richiedono una decisione. I pazienti spesso devono affrontare questi problemi nella vita quotidiana. Ad esempio, sono più probabilità di essere coinvolti in un incidente sul lavoro. Inoltre, la ricerca di Altena dimostra come la struttura funzionamento e del cervello dei pazienti diversi da quelli di persone senza insonnia. Questo fa una diagnosi precoce e trattamento possibile.

La ricerca di Altena è parte della ricerca sul sonno di Eus van Someren dell'Istituto olandese di Neuroscienze del Royal Netherlands Academy of Arts and Sciences. Nel 2001, ha ricevuto una Vidi e nel 2008 un Vici dal sistema di incentivi Innovational Research NWO per le sue ricerche sulle cause e le conseguenze di problemi di sonno. Ora è stato avviato un grande studio nazionale in buoni e poveri sonno in cui tutti possono partecipare (www.slaapregister.nl).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha