Insonnia potrebbero favorire la depressione in alcuni pazienti anziani

Giugno 14, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Oltre ad essere un fattore di rischio per un episodio depressivo, insonnia persistente può perpetuare la malattia in alcuni pazienti anziani, e in particolare in quelli che ricevono cure standard per la depressione in contesti di assistenza primaria, secondo un nuovo studio.

Lo studio, redatto da Wilfred R. Pigeon, PhD, assistente professore di psichiatria presso la University of Rochester Medical Center di Rochester, New York, si è concentrata su 1.801 pazienti anziani (60 anni di età o più anziani) con disturbo depressivo maggiore e/o distimia che ha completato uno studio clinico preliminare per il trattamento della depressione chiamato Project IMPACT. Lo studio del Dr. Piccione assegnato quegli stessi soggetti a un gruppo di stato insonnia: persistente, intermedio, e non insonnia, sulla base di punteggi insonnia sia a basale e trimestrali punti di tempo.

Regressioni logistica sono stati condotti per determinare se l'insonnia persistente stato prospettico associato ad un aumentato rischio di rimanere depresso e/o il raggiungimento di un meno del 50 per cento di miglioramento clinico a sei e 12 mesi rispetto al gruppo di riferimento insonnia no. Il gruppo insonnia intermedio è stato confrontato con gli altri due gruppi per determinare se una relazione dose-risposta esisteva tra tipo insonnia e successiva depressione.




Secondo i risultati, i pazienti con insonnia persistente erano 1,8-3,5 volte più probabilità di rimanere depressi, rispetto ai pazienti senza insonnia. I risultati sono stati più robusti nei pazienti che ricevono cure tradizionali per la depressione rispetto ai pazienti trattati con maggiore cura. I risultati sono stati anche più forte nei soggetti che avevano disturbo depressivo maggiore rispetto a quelli con distimia sola.

Dr. Pigeon ha osservato che questi risultati sono in linea con studi longitudinali precedenti che indicano che l'insonnia è un fattore di rischio sia per i primi e ricorrenti episodi di depressione maggiore. Il presente studio aggiunge a questo corpo di letteratura, fornendo la prova che l'insonnia può anche servire a perpetuare la depressione che è già in corso, ha aggiunto il dottor Piccione.

"Anche quando la depressione è stata identificata e trattata nel contesto delle cure primarie, i più anziani adulti in questo studio sono stati più propensi a rimanere depressi se esposti anche l'insonnia persistente. La constatazione che questo rischio era più alto nel gruppo usuale di cura suggerisce che la depressione maggiore cura può in parte mitigare gli effetti perpetuare dell'insonnia sulla depressione ", ha detto il dottor Piccione. "Mentre i risultati hanno senso intuitivo, fino a poco tempo l'insonnia è spesso considerato un sintomo che dissipata senza intervento attivo una volta la condizione primaria come la depressione è stata trattata, invece di essere considerata un'entità clinica distinta che potrebbero influenzare un disturbo primario. Questo studio ha diversi limitazioni, non ultimo dei quali è che non è uno studio causale né inequivocabilmente rispondere alla domanda se insonnia che presenta con la depressione è un sintomo o un disturbo co-morbidità. Quello che sembra più probabile è che l'insonnia è infatti semplicemente sintomo in alcuni casi, ma chiaramente un disturbo richiede la propria attenzione trattamento in altri casi. "

L'insonnia è una classificazione dei disturbi del sonno in cui una persona ha difficoltà ad addormentarsi, mantenere il sonno o svegliarsi troppo presto. E 'il disturbo del sonno più comunemente riportati. Circa il 30 per cento degli adulti hanno sintomi di insonnia. E 'più comune tra le persone e le donne anziane.

Non dormire bene può portare ad una serie di problemi. Gli anziani che hanno il sonno notturno poveri hanno maggiori probabilità di avere un umore depresso, di attenzione e di memoria, problemi di eccessiva sonnolenza diurna, cadute più notturne e utilizzare più over-the-counter o prescrizione dormire aiuti. Inoltre, recenti studi di associare la mancanza di sonno, con gravi problemi di salute, come un aumento del rischio di obesità, malattie cardiovascolari e diabete.

L'articolo "è l'insonnia un fattore perpetuare Late-Life depressione nel IMPACT coorte?" è stato pubblicato nel 1 aprile questione della rivista Sleep.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha