Insufficienza cardiaca congestizia porta ad una maggiore disabilità, casa di cura di ammissione

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio della University of Michigan Health System e del VA Ann Arbor Healthcare System mette in luce il grado di disabilità tra le persone con CHF, nonché le implicazioni per il sistema sanitario, le strutture di assistenza della comunità, le famiglie e gli stessi pazienti.

In particolare, lo studio ha rilevato che i pazienti CHF sono stati molto più probabile essere disabilitato di persone senza la condizione. Sono stati trovati ad essere molto più probabilità di avere difficoltà con le attività della vita quotidiana, come fare la spesa e camminare per la stanza. Ed erano più propensi a richiedere cure dalle case di cura e familiari.




"La prevalenza di insufficienza cardiaca congestizia impone un onere notevole per i pazienti, le famiglie e il sistema di assistenza a lungo termine", spiega l'autore Tanya Gure, MD, docente della Divisione di Geriatria presso l'UM Health System. "Il grado di invalidità in questo gruppo è abbastanza elevato, e le loro esigenze assistenziale sono ampie. Dobbiamo fare in modo, nella comunità medica e della società in generale, che stiamo adeguatamente soddisfare le loro esigenze sanitarie e sociali."

Lo studio si basa sui dati provenienti dai dati 2000 dello studio salute e la pensione, un sondaggio nazionale condotto dall'Istituto di UM per la ricerca sociale e finanziato dal National Institute on Aging. I dati nel nuovo studio si basano sulle risposte di 10.626 intervistati 65 anni di età.

Tra i risultati:

(Nota: Tutti gli elementi sotto citano il numero di CHF prima, seguita da una percentuale di persone con malattia coronarica, ma senza CHF, poi le persone senza malattia coronarica)

  • Le persone con CHF erano molto più probabilità di ricevere informale (non retribuito) assistenza domiciliare da un parente o da un'altra persona non pagato (42 per cento) rispetto agli altri gruppi (18 per cento e 11 per cento).
  • Formal (a pagamento) in casa di cura è stato anche più comune; era stato utilizzato dal 13 per cento delle persone con CHF, rispetto al 4 per cento e 2 per cento negli altri gruppi.
  • Il dieci per cento delle persone con CHF erano in una casa di cura nei due anni precedenti, rispetto al 3 per cento e il 2 per cento.
  • Le persone con CHF erano molto più probabilità di avere difficoltà con le attività della vita quotidiana. Ad esempio, nella categoria di "camminare attraverso la stanza," circa il 42 per cento delle persone con CHF riferito limitazioni, rispetto al 21 per cento e di oltre il 12 per cento.
  • Attività come fare la spesa sono risultati essere molto più difficile per le persone con CHF di altri: oltre il 35 per cento delle persone con CHF riportato una limitazione relativa a fare la spesa, a fronte di oltre il 14 per cento e l'8 per cento.
  • Condizioni geriatrica, condizioni cliniche che sono altamente prevalenti in adulti più anziani - come l'incontinenza urinaria, la demenza e lesioni dovuti alla caduta - erano più comuni nelle persone con CHF. Nel gruppo CHF, 36 per cento aveva incontinenza urinaria esperto, rispetto al 23 per cento e 19 per cento in altri gruppi.
  • Si stima che 5,3 milioni di americani attualmente soffre di insufficienza cardiaca, secondo l'American Heart Association. Entro sei anni di avere un attacco di cuore, circa il 22 per cento degli uomini e il 46 per cento delle donne saranno disattivati ​​con CHF.

Il finanziamento è venuto dal National Institute on Aging, un Paul Beeson Medico Facoltà studiosi in Aging Research (premio di Langa), il Centro VA per Practice Management & Outcomes Research e clinici Scholars Program RWJ (Gure), e l'Ann Arbor VA Geriatric Research, Istruzione e Centro Clinico (Blaum).

Riferimento Rivista: Journal of General Internal Medicine, gennaio 2008, Volume 23, Issue 1, "grado di disabilità e di Modelli di Caregiving tra anziani americani con insufficienza cardiaca congestizia."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha