Integratori di zinco potrebbe aiutare il trattamento di ADHD

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Come disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) colpisce circa 1 ogni 25 bambini in età scolare, la gestione di questa condizione è di enorme importanza sociale. Un articolo pubblicato su BMC Psychiatry di questa settimana dimostra che gli integratori di zinco potrebbero aumentare l'efficacia degli stimolanti usati per trattare i bambini con la malattia.

Gli effetti di ADHD su singoli bambini sono diversi, ma i sintomi includono disattenzione, iperattività e impulsività. Gli stimolanti sono il trattamento più comune prescritto, ma recenti scoperte che le carenze di vitamine e minerali correlano con ADHD suggeriscono che gli integratori alimentari possono anche svolgere un ruolo nella gestione della malattia.

Ricercatori provenienti da Iran ha effettuato una sperimentazione controllata per valutare i benefici di prescrivere lo zinco supplementare insieme al trattamento con metilfenidato più convenzionale. Essi hanno scoperto che i bambini che assumono ulteriore solfato di zinco su base giornaliera migliorato più velocemente di quelli trattati con un placebo.




"L'efficacia di solfato di zinco per aumentare il tasso di miglioramento nei bambini, sembra sostenere il ruolo della carenza di zinco nella patogenesi di ADHD," affermano gli autori.

Lo studio comprendeva 44 bambini che sono stati diagnosticati come affetti da ADHD in Roozbeh Psychiatric Hospital, Teheran. Prima del processo nessuno di questi pazienti avevano assunto alcun farmaco per la loro condizione.

Per i sei settimane dello studio, metà dei bambini hanno solfato di zinco (55mg/die) in aggiunta al trattamento convenzionale; l'altra metà ha preso un placebo. Uno psichiatra infantile valutato condizione dei bambini quindicinale.

Il comportamento di entrambi i gruppi di bambini migliorato nel corso del processo, ma i bambini che gli integratori di zinco ha mostrato un più marcato miglioramento nella loro condizione dopo sei settimane, rispetto a quelli trattati con placebo.

Anche se i bambini che assumono solfato di zinco erano tre volte più probabilità di riferire che sono stati affetti da nausea, la frequenza di altri effetti collaterali non differiva tra i due gruppi di studio. Tuttavia, quasi tutti i bambini che assumono zinco complementare lamentato il sapore metallico delle compresse.

Integratori di zinco possono esercitare i loro effetti positivi contribuendo a regolare la funzione del neurotrasmettitore dopamina. Segnalazione della dopamina, che è stato coinvolto nel causare i sintomi di ADHD, si ritiene di svolgere un ruolo importante nelle sensazioni di piacere e ricompensa.

Gli autori riconoscono che il loro studio è solo piccolo. Essi suggeriscono che ulteriori ricerche in questo campo è necessario per confermare gli effetti positivi di integratori di zinco sui bambini con ADHD.

###

Questo comunicato stampa si basa sul seguente articolo:

Solfato di zinco in aggiunta al metilfenidato per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione e iperattività nei bambini: Un doppio cieco e randomizzato [ISRCTN64132371] Shahin Akhondzadeh, Mohammad-Reza Mohammadi, Mojgan KhademiBMC Psychiatry 2004 4: 8

Al momento della pubblicazione questo articolo sarà liberamente disponibile secondo la politica della BMC Psychiatry Open Access a http://www.biomedcentral.com/1471-244X/4/8/

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha