Interazione Key In Colesterolo regolamento Scoperto

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Southwestern Medical Center hanno determinato il modo specifico in cui una proteina distruttiva lega e interferisce con una molecola che rimuove le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), il cosiddetto colesterolo "cattivo", dal sangue.

"Il vantaggio pratico di questo risultato è che ora possiamo cercare nuovi modi per abbassare il colesterolo progettando anticorpi mirati per interrompere questa interazione", ha detto il dottor Jay Horton, professore di medicina interna e di genetica molecolare e autore senior dello studio, che appare in linea questa settimana negli Atti della National Academy of Sciences.

La proteina, chiamata PCSK9, è emerso come un importante regolatore di colesterolo "cattivo" nel sangue, ha detto il dottor Horton, la cui ricerca si concentra in parte comprendere la funzione della proteina.




PCSK9 interrompe l'attività di una molecola chiave chiamata recettore della lipoproteina a bassa densità, o LDLR. Questa molecola, che sporge dalla superficie di cellule, si attacca al colesterolo "cattivo" nel sangue e rimuove disegnando in cellule.

La proteina PCSK9 inoltre può attaccarsi al recettore LDL. Questo legame, però, innesca una catena di reazioni biochimiche che porta alla distruzione del recettore LDL. Con meno recettori a disposizione, più colesterolo "cattivo" rimane nel sangue.

"Si desidera avere recettori LDL per eliminare LDL dal sangue - che è una buona cosa", ha detto il dottor Horton. "Così non si vuole avere PCSK9, normalmente funziona in modo dannoso."

Troppo colesterolo LDL nel sangue è un fattore di rischio per le malattie cardiache, infarto e ictus perché contribuisce alla formazione di placca che ostruisce le pareti delle arterie. Più di 25 milioni di persone in tutto il mondo prendono una classe di farmaci chiamati statine per abbassare il colesterolo entro livelli sani raccomandati.

Per determinare esattamente come PCSK9 e LDLR fisicamente interagiscono, i ricercatori, guidati dal dottor Hyock Joo Kwon, un istruttore in biochimica, hanno collaborato con il Dr. Johann Deisenhofer, professore di biochimica, un investigatore con l'Howard Hughes Medical Institute e autore senior dello studio. Dr. Deisenhofer condiviso il Premio Nobel 1988 per la Chimica per il suo lavoro a scoprire la struttura di una proteina coinvolta nella fotosintesi.

Uso raggi X rimbalzare cristalli costituiti sia PCSK9 e una porzione della proteina LDLR, i ricercatori hanno identificato piccole regioni di ogni proteina che attacca alle reciprocamente. Essi poi creato un modello strutturale dettagliata della zona.

"Sembra che le porzioni sono assolutamente essenziali per l'interazione avvenga", ha detto il dottor Horton.

I ricercatori stanno ora progettando anticorpi e piccole catene di peptidi - i mattoni delle proteine ​​- che hanno la capacità di inceppare l'interazione tra LDLR e PCSK9.

Precedenti studi del Dr. Horton hanno dimostrato che i topi privi PCSK9 hanno livelli di colesterolo LDL meno della metà dei topi normali.

Studi condotti da altri ricercatori UT Southwestern hanno scoperto che le persone con mutazioni nel gene PCSK9, che impedivano loro di fare normali livelli della proteina PCSK9, avevano livelli di colesterolo LDL del 28 per cento inferiori rispetto alle persone senza la mutazione e sono stati protetti da sviluppare malattia coronarica. Tale ricerca è stata guidata dal Dr. Jonathan Cohen, professore di medicina interna, e il dottor Helen Hobbs, direttore del Eugene McDermott Centro per la crescita umana e lo sviluppo.

Mentre statine funzionano aumentando il numero di recettori LDL sulle cellule, una mira PCSK9 farmaco potrebbe prevenire i recettori esistenti essere degradato.

"Questi studi suggeriscono che inibendo l'azione di PCSK9 può essere un'altra strada per abbassare il colesterolo LDL nei soggetti con colesterolo alto," ha dichiarato Dr Horton.

UT Southwestern altri ricercatori coinvolti nello studio sono stati il ​​Dr. Thomas Lagace, ricercatore post-dottorato in genetica molecolare, e lo studente laureato Markey McNutt.

Il lavoro è stato supportato dal Robert A. Welch Foundation, il Family Foundation Perot, il National Institutes of Health, HHMI, il programma di formazione medica Scientist UT Southwestern e la Canadian Institutes of Health Research.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha