Interferone necessari per le cellule di 'Remember' Come sconfiggere un virus

Marzo 24, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I risultati hanno potenziali applicazioni per lo sviluppo di vaccini efficaci e terapie antivirali.

In genere, quando una persona è stato infettato da un virus, il corpo umano genera immediatamente un enorme numero di cellule T - un tipo di cellule immunitarie - che uccidono off le cellule infette. Una volta che la scomparsa dell'infezione, la maggior parte delle cellule T anche muoiono, lasciando dietro di sé una piccola piscina di celle di memoria centrale che "ricordano" come combattere quel particolare tipo di virus, se la persona è infetta nuovamente.




"In questo studio, abbiamo scoperto il ruolo di interferone e la proteina di segnalazione chiave, chiamata IL-2, coinvolti nella generazione di cellule T di memoria", ha detto il dottor David Farrar, assistente professore di immunologia presso UT Southwestern e autore senior dello studio. "Sapere come le cellule T acquisiscono questa memoria può aiutare a progettare le strategie migliori e vaccini per combattere l'HIV e altre malattie infettive. Inoltre, la nostra scoperta è stata fatta utilizzando cellule CD4 + T umani primari, che sottolinea l'importanza della nostra scoperta di risposte immunitarie umane."

Cellule CD4 + T coordinare le azioni di altre cellule nel sito di infezione.

Quando un virus o batterio infetta un essere umano, le cellule infettate secernono diverse molecole, tra cui una citochina - o di segnalazione proteine ​​- chiamato interferone alfa. L'azione di interferone è ciò che rende una persona infetta sentire malandato e stanco. Anche se gli scienziati sapevano che l'interferone alfa impedito un virus di moltiplicarsi e la diffusione, non sapevano quale ruolo dell'interferone svolto nella creazione di celle di memoria.

In questo studio, i ricercatori UT Southwestern mostrano che sia l'interferone alfa e un'altra proteina di segnalazione chiamata IL-12 sono necessari per indurre la realizzazione di celle di memoria. Essi hanno scoperto che l'interferone e IL-12 di squadra per promuovere la creazione di uno speciale set di cellule che secernono poi un'altra proteina di segnalazione chiamata IL-2. Queste cellule IL-2-secernenti sono quelli che rimangono nel corpo e "ricordare" come combattere il virus.

"Senza la proteina IL-2 segnalazione, potrai generare una bella risposta primaria contro un virus, e potrai eliminare il bug, ma il tuo corpo non ti ricordi come si sconfigge il virus", ha detto il dottor Farrar. "Senza queste celle di memoria, il vostro corpo è indifeso contro le re-infezioni."

Ann Davis, studente assistente di ricerca in immunologia e autore principale dello studio, ha detto che questo suggerisce un nuovo ruolo per l'interferone: insegnante.

"Questa è davvero la prima dimostrazione di un ruolo per l'interferone nell'insegnare una cellula T come rispondere alle infezioni virali," ha detto.

Dr. Farrar ha aggiunto: "Fino ad ora, l'interferone è sempre stata apprezzata per il suo ruolo nell'inibire le infezioni virali, ma nessuno ha veramente prestato attenzione a interferone e il suo ruolo nella regolazione della memoria Ecco perché siamo così entusiasti di questo risultato..."

Il passo successivo, il dottor Farrar ha detto, è quello di completare lo stesso studio nei topi. I primi risultati mostrano che i topi con cellule T che non può rispondere a interferone non sono in grado di proteggersi quando un virus invade.

"Il loro sistema immunitario non hanno idea di come combattere il virus", ha detto il dottor Farrar. Dr. Farrar ha detto che questi primi risultati nei topi possono aprire la strada per la progettazione di vaccini più efficaci.

Questa ricerca è disponibile online e nel numero 15 dicembre del Journal of Immunology. UT Southwestern altri ricercatori coinvolti nello studio sono stati Hilario Ramos, assistente di ricerca degli studenti in immunologia, e il Dr. Laurie Davis, professore associato di medicina interna.

Il National Institutes of Health ha sostenuto la ricerca.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha