Interferone orale può prevenire e controllare l'infezione da virus dell'influenza aviaria

Giugno 18, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Virus dell'influenza aviaria è una minaccia per l'industria pollo commerciale e, con la sua recente diffusione rapida in tutta la Cina, ha anche dimostrato la capacità per la trasmissione dai polli agli esseri umani e altri mammiferi. In un articolo in Journal of Interferon & Cytokine Research, una rivista peer-reviewed pubblicato da Mary Ann Liebert, Inc., i ricercatori cinesi riferiscono che il pollo orale interferone-alfa può ridurre in modo significativo i livelli di virus influenzale quando somministrato sia preventivamente o terapeutico.

Polli possono fungere da serbatoio per epidemici virus aviari come il virus dell'influenza aviaria (AIV), che può quindi essere trasmesso a mammiferi come gli esseri umani. AIV provoca lievi a gravi malattie respiratorie nei polli. L'interferone-alfa è una citochina, una sostanza chimica prodotta dalle cellule immunitarie che ha un ruolo nell'indurre immunità antivirale.

Shanshan Meng e colleghi della Accademia Cinese delle Scienze, Pechino, e Shandong Accademia delle Scienze agrarie, Jinan, Repubblica Popolare Cinese, presentano i risultati di uno studio in cui i pulcini sani 7 o 33 giorni di vita sono stati dati pollo interferone alfa sia prima o dopo l'esposizione a AIV. Il livello di virus nel loro tratto respiratorio è stato poi misurato e confrontato. Gli autori riportano i loro risultati nell'articolo "ricombinante pollo Interferone-α Inibisce H9N2 dell'influenza aviaria la replicazione del virus in vivo per via orale."




. "L'industria del pollame è vulnerabile alle infezioni degli uccelli da virus patogeni come il virus dell'influenza aviaria Questo studio dimostra che l'interferone può essere utilizzato sia per trattare i polli infetti e proteggere i vicini quelli non infetti; la somministrazione orale del resto, che è conveniente e poco costoso, è efficace ", dice Ganes C. Sen, PhD, Presidente, Dipartimento di Genetica Molecolare, Cleveland Clinic Foundation e co-redattore capo del Journal of Interferon & Cytokine Research.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha