Intraoperatoria Duplex scansione utilizzata per prima volta a trattare car-jacking Vittima

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

LOS ANGELES (19 ottobre 1998) - Un nuovo tipo di tecnologia conosciuta come intraoperatoria Duplex Scanning è stato utilizzato per la prima volta al Cedars-Sinai Medical Center il mese scorso, e ha giocato un ruolo importante nel salvare la vita di carjacking vittima Mark Watson *. "In effetti", dice Hrayr Shahinian, MD, un chirurgo base cranica e direttore dell'Istituto della base cranica Cedars-Sinai Medical Center, "questo paziente probabilmente non sarebbe sopravvissuto se fosse stato 'carjacked' solo pochi anni fa, al posto di questo passato settembre, o se non fosse stato portato in un ospedale con questo tipo di tecnologia di imaging all'avanguardia e cervello altamente qualificati, squadre di terapia intensiva cardiaci e chirurgici. "

Scansioni Duplex combinano due tipi di tecnologia di imaging - Doppler e ultrasuoni - dando il medico le immagini sia uditivi e visivi di flusso di sangue e che gli permettano di distinguere tra i vasi sanguigni e altri tipi di tessuti. "Quando la sonda è posizionato nei pressi di un'arteria, si sente un suono pulsante e l'immagine è di colore rosso," dice il Dott Shahinian.

"Quando la sonda è vicina una vena, il suono è costante anziché pulsare, e l'immagine visiva è più di un giallo-rosso. Se non vi è alcun segnale, indica che il flusso è stato interrotto dalla lesione, e questo è il settore che avrà bisogno la legatura o riparazione ".




In caso di Watson, che aveva sostenuto colpi di pistola critici al suo cervello, che aveva provocato lesioni al sigma seno sinistro. "La pallottola in testa era entrato dietro l'orecchio sinistro e uscito dietro l'orecchio destro, e fu un'emorragia male," dice il Dott Shahinian. Ad aggravare il problema è stato il fatto che un secondo proiettile era entrato petto di Watson. "A causa della forte emorragia da entrambe le posizioni, una di queste ferite avrebbe potuto essere fatale."

Poiché il pregiudizio cuore coinvolto alta pressione, di pompaggio di tipo sanguinamento da una arteria, chirurghi deciso di utilizzare imballaggio temporanea per fermare l'emorragia cerebrale (che era venosa) mentre riparati il ​​cuore. Durante l'intervento chirurgico al cuore, però, la temperatura corporea di Watson è sceso a livelli pericolosi e il suo sangue non era più la coagulazione.

"E 'stato troppo rischioso provare a riparare la ferita alla testa, a quel punto, così è stato portato al reparto di terapia intensiva chirurgica (SICU) fino alla sua condizione critica potrebbe stabilizzarsi e abbiamo potuto operare in sicurezza in testa ferita," dice il Dott Shahinian. Il Duplex scan indicato che il seno sigmoideo è stato danneggiato, e una TAC della testa del paziente ha dimostrato che aveva alson colpito da un ictus nel cervelletto.

Poiché le condizioni del paziente era così critica, era importante fare qualsiasi operazione minimamente invasiva possibile. Utilizzando la tecnologia di scansione duplex, Dr. Shahinian è stato in grado di individuare la ferita prima di aprire la testa del paziente chirurgicamente tre giorni dopo. Poi durante l'intervento stesso, la tecnologia è stata utilizzata, questa volta intraoperatoriamente, per verificare l'area di lesioni e minimizzare l'invasività della chirurgia.

"Senza le informazioni fornite dallo studio Duplex, avremmo dovuto aprire il paziente molto più invasivo, e date le sue altre ferite e le sue condizioni critiche, che non sarebbe stato al sicuro," dice il Dott Shahinian Watson si prevede di recuperare pienamente .

* Nome e dettagli sono stati cambiati per proteggere la privacy del paziente.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha