IUD riduce il rischio di cancro della cervice uterina, studio suggerisce

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dispositivi intrauterini (IUD) possono proteggere contro il cancro della cervice uterina. Questa è la conclusione del più ampio studio epidemiologico ad oggi in cui ha partecipato il gruppo di ricerca di virus e il cancro IDIBELL, pubblicato su The Lancet Oncology.

I risultati mostrano che le donne che fanno uso di IUD dimezzato il rischio di sviluppare il cancro del collo dell'utero rispetto a quelli che non avevano mai utilizzato uno IUD. Questi risultati sono contrariamente alla credenza popolare che IUD potrebbe essere un fattore di rischio di cancro cervicale. Precedenti studi sui possibili effetti di IUD utilizzare per lo sviluppo di questo tipo di tumore hanno prodotto risultati inconsistenti.

Per valutare gli effetti di IUD utilizzano sul rischio di papillomavirus umano cervicali (HPV) e il rischio di sviluppare il cancro del collo dell'utero, Xavier Castellsaguй, ricercatore di Virus e gruppo di ricerca sul cancro a IDIBELL e del programma di ricerca sul cancro epidemiologica presso l'Istituto catalano Oncologia (ICO), e colleghi hanno analizzato i dati provenienti da dieci studi caso-controllo del cancro cervicale fatto in otto paesi, e 16 di HPV studi di prevalenza di donne provenienti da 4 continenti.




I risultati sono stati aggiustati per fattori confondenti quali il numero di Papanicolaou (Pap) strisci, numero di partner sessuali, e l'età del primo rapporto, tra gli altri.

Riduce il rischio della metà

Uso IUD non ha influenzato il rischio di infezione da HPV, ma è stato associato ad un rischio significativamente più basso di cancro cervicale per entrambi i principali tipi di cancro cervicale - ridurre la probabilità di sviluppare un carcinoma a cellule squamose del 44% e l'adenocarcinoma o carcinoma adenosquamoso del 54% .

È interessante notare che la durata di utilizzo IUD non ha alterato in modo significativo il rischio di cancro del collo dell'utero. Il rischio è stato ridotto di quasi la metà nel primo anno di utilizzo e l'effetto protettivo è rimasta significativa anche dopo 10 anni di utilizzo.

Gli autori dicono che "le associazioni presenti nel nostro studio suggeriscono che l'uso IUD non modifica il rischio di infezione da HPV prevalenti [la causa del cancro del collo dell'utero], ma potrebbe influenzare la probabilità di progressione HPV al cancro cervicale."

Essi suggeriscono alcune possibili spiegazioni per l'effetto protettivo di IUD compreso che il processo di inserimento o la rimozione del dispositivo potrebbe distruggere lesioni precancerose o che può indurre l'infiammazione cronica della mucosa e una risposta immunitaria lunga durata, riducendo così la probabilità di progressione HPV.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha