'Jekyll e Hyde' cella può tenere la chiave per la distrofia muscolare, fibrosi trattamento

Aprile 22, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team di ricercatori dell'Università di British Columbia ha individuato cellule grasse producono che possiedono "dual-personalità" e potrebbero ulteriormente lo sviluppo di trattamenti per le malattie muscolari come la distrofia muscolare e la fibrosi.

Il team ha scoperto un nuovo tipo di fibro/progenitori adipogenico, o FAP, che generano grassi tessuti fibrosi quando trapiantati in muscoli danneggiati nei topi. Progenitori sono simili alle cellule staminali nella loro capacità di differenziare, ma sono limitati nel numero di volte che possono dividersi.

I risultati sono pubblicati in questo numero di Nature Cell Biology.




"Queste cellule sono in genere dormienti in tessuti muscolari", dice l'autore Fabio Rossi, Canada Research Chair in medicina rigenerativa. "Una volta attivato da danni, producono segnali che coordinano la rigenerazione dei tessuti e quindi scompaiono. Questo è il lato Dr. Jekyll di FAP.

"In malattie muscolari croniche come la distrofia muscolare, tuttavia, FAP persistono e possono contribuire a un eccesso di produzione di tessuti cicatriziali, causando fibrosi. Questo è il lato Mr. Hyde", dice Rossi, professore associato presso il Dipartimento di Genetica Medica e il Centro di Ricerca Biomedica.

Una migliore comprensione del ruolo di FAP potrebbe contribuire a promuovere la loro funzione sana o reprimere il loro impatto negativo, dicono i ricercatori. A lungo termine, farmaci destinati queste cellule possono essere utili in una gamma di malattie caratterizzate da fibrosi vanno da cardiovascolare polmone e malattie renali, trapianto di organi. Inoltre, la capacità delle cellule di generare nuovo tessuto adiposo potrebbe essere sfruttata per colpire malattia metabolica.

Lo studio è stato sostenuto da un finanziamento dal Canadian Institutes of Health Research, la Fondazione Michael Smith for Health Research e la Fondazione per la terapia cellulare. Il Centro di Ricerca Biomedica è affiliato con il Vancouver Coastal Health Research Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha