L'aggiunta di terapia cognitivo-comportamentale per il trattamento dell'emicrania pediatrica aiuta ad alleviare i sintomi

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 12
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Fra i bambini e gli adolescenti con emicrania cronica, l'uso della terapia cognitivo-comportamentale (CBT) ha comportato una maggiore riduzione della frequenza della cefalea e la disabilità emicrania legati rispetto a istruzione mal di testa, secondo uno studio che appare nel 25 dicembre del JAMA.

. "Negli adulti, oltre il 2 per cento della popolazione ha emicrania cronica e nei bambini e negli adolescenti la prevalenza è fino al 1,75 per cento nei pazienti pediatrici che cercano cure in cliniche di specialità mal di testa, fino al 69 per cento hanno emicrania cronica, tuttavia, ci sono nessun intervento approvato dalla US Food and Drug Administration per il trattamento dell'emicrania cronica nei giovani. Di conseguenza, la pratica clinica attuale non è evidence-based e molto variabile ", in base alle informazioni in questo articolo.

Scott W. Powers, Ph.D., di Hospital Medical Center di Cincinnati per bambini, e colleghi randomizzati 135 partecipanti (79 per cento donne) da 10 a 17 anni di età con diagnosi di emicrania cronica (≥ 15 giorni con cefalea/mese) e una emicrania pediatrica Disability Assessment Score (PedMIDAS) maggiore di 20 punti (disabilità gamma punteggio: 0-10 per poco a nessuno, 11-30 per lieve, 31-50 per moderato,> 50 per grave) a CBT (n = 64) o di istruzione mal di testa (n = 71). Lo studio è stato condotto nel Centro Cefalee presso l'Ospedale dei bambini di Cincinnati tra ottobre 2006 e settembre 2012; 129 partecipanti hanno completato 20 settimane di follow-up e 124 hanno completato 12 mesi di follow-up. Gli interventi consistevano in 10 CBT o 10 sessioni di formazione di mal di testa che coinvolgono il tempo equivalente e attenzione terapeuta; CBT inclusa la formazione in dolore di coping, modificato per includere una componente biofeedback. Ciascun gruppo ha ricevuto amitriptilina; visite di follow-up sono stati condotti a 3, 6, 9, e 12 mesi.




In media, all'inizio della prova, 21 partecipanti hanno riferito di 28 giorni con mal di testa e un PedMIDAS di 68 punti, indicando una grave grado di disabilità. Dal pretrattamento di post-trattamento, CBT ha determinato una riduzione di 11,5 giorni di cefalea vs 6,8 giorni con l'istruzione mal di testa. A 12 mesi di follow-up, 86 per cento dei partecipanti CBT ha avuto una riduzione del 50 per cento o superiore in giorni con mal di testa contro il 69 per cento del gruppo di educazione mal di testa; 88 per cento dei partecipanti ha avuto un CBT PedMIDAS di meno di 20 punti (lieve o nessuna disabilità) vs 76 per cento del gruppo di educazione mal di testa.

"Ora che vi è una forte evidenza per la CBT in gestione mal di testa, dovrebbe essere di routine offerto [per i giovani] come trattamento di prima linea per l'emicrania cronica con farmaci e non solo come un add-on, se i farmaci non si trovano a essere sufficientemente efficace. Inoltre, CBT dovrebbe essere reso più accessibile ai pazienti per l'inclusione come un servizio coperto da assicurazione sanitaria, nonché la sperimentazione di formati alternativi di consegna, come l'utilizzo in linea o formati mobili, che può essere offerto come opzione se in- visite persona sono un ostacolo, "scrivono gli autori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha