L'aspirina potrebbe ridurre il rischio di infezioni mortali

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

HANOVER, NH - Aggiunta alla lunga lista dei benefici di aspirina, i ricercatori hanno trovato che è responsabile per la riduzione di batteri tossici associati alle infezioni gravi. Uno studio condotto da Dartmouth Medical School descrive come salicilico acido prodotto quando il corpo si rompe l'aspirina-sconvolge la capacità dei batteri di aderire a ospitare il tessuto, riducendo il rischio di infezioni mortali.

L'indagine, che appare nel numero di luglio 15 del Journal of Clinical Investigation, focalizzata sul batterio Staphylococcus aureus, e il suo ruolo nelle infezioni nei tessuti animali. S. aureus è una delle principali cause di gravi sistemica (spesso indicato come stafilococco), infezioni e ascessi.

"La nostra ricerca dimostra che l'acido salicilico, un sottoprodotto di aspirina, influenzato il sistema dello stress dei batteri e ridotto la sua capacità di causare infezioni", ha detto l'autore dottor Ambrose Cheung, professore di microbiologia e immunologia alla Dartmouth Medical School.




Con questo sistema di interrompere lo stress, l'aspirina ha ridotto la capacità dei batteri di aderire ad ospitare il tessuto. Inoltre, l'acido salicilico interrotto la capacità di S. aureus di produrre tossine, che i batteri richiedono per propagare e diffondere ad altri tessuti. Come risultato, gli animali trattati con aspirina avere ascessi piccole e hanno meno numero di batteri dell'infezione. Aspirina non curarla, rileva Cheung, ma riduce la capacità dei batteri di causare infezioni.

I batteri S. aureus sono anche responsabili di sepsi, una malattia che colpisce avvelenamento del sangue 750.000 persone negli Stati Uniti ogni anno e rappresenta la principale causa di morte nelle unità di terapia intensiva coronarica non-americani. I casi di sepsi stanno crescendo in numero ogni anno e stanno diventando sempre più resistenti agli antibiotici, rendendo aspirina un'opzione forse inestimabile per il trattamento.

"Il fatto che l'aspirina è stato utilizzato per il trattamento del dolore, ridurre la mortalità a causa di attacchi di cuore, e può eventualmente ridurre i rischi di infezione è incredibile", ha detto Cheung. "Siamo ansiosi di eseguire le prove future con aspirina in combinazione con la terapia antibiotica."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha