L'aspirina riduce il rischio cardiovascolare in uomini e donne - ma in modo diverso

Giugno 2, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'aspirina può ridurre significativamente il rischio di eventi cardiovascolari - un endpoint combinato tra cui ictus, infarto e morte causati da malattie cardiovascolari - in uomini e donne, secondo una nuova meta-analisi di più di 95.000 pazienti con un medico della Duke University cardiologo Center.

Tuttavia, i ricercatori hanno trovato, le ragioni principali per la riduzione del rischio differivano tra i due sessi. Per gli uomini, l'aspirina ha ridotto il rischio di un attacco di cuore, mentre nelle donne, l'aspirina riduce il rischio di ictus.

L'uso di aspirina, però, comporta anche un aumento del rischio di sanguinamento tra i due sessi, lo studio ha trovato. I risultati della nuova analisi portano i ricercatori a raccomandare che tutti i pazienti ei medici dovrebbero discutere i vantaggi e gli svantaggi di prendere regolarmente aspirina come misura preventiva contro gli eventi cardiovascolari.




"L'aspirina è un farmaco che è stato usato per molti anni - si è ben capito, efficace, economico e largamente disponibile," ha detto Duke cardiologia collega Jeffrey Berger, MD, primo autore di un articolo pubblicato 18 gennaio 2006, in il Journal of American Medical Association. Ha eseguito gran parte della ricerca presso mentre Beth Israel Medical Center di New York, sotto anziano autore cardiologo David Brown, MD

"Questa è una buona notizia, perché molti degli studi precedenti sugli effetti dell'aspirina nella prevenzione degli eventi cardiovascolari guardato solo gli uomini, così i medici erano riluttanti a prescrivere l'aspirina per le donne, perché c'era poco di dati", ha continuato Berger. "Ma ora, i dati combinati degli studi recenti che coinvolgono donne dimostra che le donne possano beneficiare altrettanto dalla terapia con aspirina come gli uomini."

Berger ha sottolineato che più gli uomini e le donne in buona salute che possono tollerare l'aspirina dovrebbero assumere il farmaco per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Si stima che meno del cinque per cento della popolazione soffre di noti effetti collaterali gastrointestinali di aspirina o è allergico ad esso, il che significa che molti di più gravi eventi cardiovascolari potrebbero essere evitati se l'aspirina è stato più ampiamente utilizzato, ha detto Berger

Nella sua analisi, Berger combinato i dati provenienti da sei diversi studi clinici randomizzati, che ha prodotto un totale di 95.456 pazienti, nessuno dei quali aveva malattia coronarica. Di questo totale, 51.342 erano donne. Le prove tutti coinvolti il ​​confronto di aspirina a basso dosaggio rispetto al placebo per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari.

L'analisi ha rivelato che l'aspirina ha conferito una riduzione del 12 per cento del rischio di eventi cardiovascolari per le donne, e una riduzione del 14 per cento per gli uomini.

"I nostri risultati sono particolarmente degni di nota nelle principali effetti benefici dell'aspirina che sembravano essere la riduzione del rischio di ictus per le donne e la riduzione del rischio di attacchi di cuore per gli uomini", ha detto Berger. "Mentre la nostra analisi ha mostrato che l'aspirina può avere effetti differenti in uomini e donne, il numero relativamente piccolo di attacchi di cuore e ictus tra le donne tra gli uomini suggeriscono che sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio le differenze nelle risposte cardiovascolari all'aspirina."

In particolare, tra le 51.342 donne in analisi, ci sono stati 625 ictus e 469 attacchi di cuore. Tra i 44.114 uomini, ci sono stati 597 ictus e 1.023 attacchi di cuore.

Tuttavia, l'uso di routine di aspirina non viene senza rischi potenziali, in particolare in termini di episodi di sanguinamento. L'analisi ha rilevato che l'uso di aspirina di routine per una media di 6,4 anni porterebbe a 2,5 eventi emorragici maggiori per 1.000 donne e 3 grandi eventi di sanguinamento per 1.000 uomini.

"Per questo motivo, mentre noi crediamo che molte più persone potrebbero beneficiare di prendere l'aspirina, è importante per i pazienti ed i loro medici per discutere la questione e valutare i benefici ei potenziali svantaggi di questa terapia", ha detto Berger. "Inoltre, l'aspirina non dovrebbe mai sostituire altri modi per ridurre i rischi cardiovascolari, come mangiare una dieta corretta e l'esercizio."

Dei sei studi clinici randomizzati che partecipano all'analisi, tre iscritti esclusivamente uomini, uno incluso solo le donne, e due iscritti entrambi i sessi. Le prove sono state: Medici Health Study, prova di British Dottore, Trombosi Prevention Trial, ipertensione Optimal Treatment Trial, Progetto Prevenzione Primaria e Studio di salute delle donne.

###
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha