L'esposizione Clordecone e il rischio di cancro alla prostata

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 171
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In un articolo che sarà pubblicato il 21 giugno del 2010 nel Journal of Clinical Oncology, i ricercatori di Inserm (unità Inserm 625 - Gruppo di ricerca sulla riproduzione umana e dei mammiferi, Università di Rennes 1), il CHU (Centro University Hospital) in а Pointe Pitre (reparto di urologia, Università delle Indie Occidentali e Guyana francese) e dal Centro per la Ricerca Analitica e la tecnologia (Università di Liиge, Belgique), mostrano che l'esposizione a clordecone (chiamato anche Kepone), una sostanza chimica organoclorurati con proprietà estrogeniche ben definite utilizzato nelle Antille francesi fino al 1993, è associato ad un significativo aumento del rischio di cancro alla prostata.

Clordecone è un insetticida organoclorurati utilizzati nelle Antille francesi 1973-1993 per controllare la piralide radice banana. Permanente suoli inquinati e le acque sono rimaste la fonte primaria di contaminazione alimentare, e gli esseri umani di essere continuare ad essere esposti a questa sostanza chimica. Clordecone è riconosciuto come interferenti endocrini, ed è classificato dalla IARC/OMS come possibile cancerogeno per l'uomo.

I risultati della ricerca da pubblicare sul Journal of Clinical Oncology provenire da un programma di epidemiologia del cancro alla prostata interdisciplinare denominato Karuprostate (dal Karukera, il nome originale caraibica della Guadalupa). Uno studio caso-controllo ha confrontato le caratteristiche di 709 casi incidenti consecutivi di cancro alla prostata e 723 controlli senza cancro alla prostata. Uno dei principali obiettivi del programma di ricerca è stato quello di verificare l'ipotesi che l'esposizione clordecone favorisce lo sviluppo del cancro alla prostata nelle Antille francesi. Esposizione Clordecone stata valutata misurando la sua concentrazione nel sangue.




L'analisi dei risultati per i ricercatori dimostra che l'esposizione clordecone è associato ad un significativo aumento del rischio di cancro della prostata con l'aumentare della concentrazione plasmatica clordecone. Questi risultati sono supportati dal fatto che gli uomini, che presentano variazioni genetiche che riducono la loro capacità di eliminare la molecola, hanno un rischio maggiore di sviluppare la malattia.

Il rischio di cancro alla prostata associato all'esposizione clordecone era più alto nei soggetti con una storia familiare di cancro alla prostata parenti di primo grado. Inoltre, il rischio di cancro alla prostata associato all'esposizione clordecone è stato particolarmente marcato nei soggetti che avevano trascorso qualche tempo vive in un paese occidentale. Secondo gli autori, si possono dare diverse spiegazioni:

"L'interazione della storia familiare di cancro della prostata può essere spiegato con la presenza di fattori di suscettibilità genetici che sono comuni sia alla malattia e alla via metabolica clordecone ma anche da modelli simili di esposizione, condivisi dai membri di una stessa famiglia."

"Migrazione costituisce un periodo di esposizione a specifici fattori di rischio ambientale, comprendenti prodotti chimici pericolosi o agenti nutrizionali. Risiedono nei paesi occidentali indurre cambiamenti significativi in ​​un individuo, dovuti, ad esempio, all'adozione di uno stile di vita occidentale, compresi, in particolare, abitudini alimentari che possono essere fattori di rischio per il cancro della prostata "

Questi risultati sono il primo a suggerire che esiste una relazione causale tra esposizione clordecone e rischio di cancro alla prostata, e sostenere l'ipotesi che gli estrogeni ambientali possono essere coinvolti nello sviluppo del cancro alla prostata. Tale rapporto può essere influenzata da background genetico, insieme ad agenti ambientali legati alla dieta o stile di vita.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha