L'obesità aumenta i costi Workers 'Compensation

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Guadagnando troppo peso può essere così male per la linea di fondo di un datore di lavoro come lo è per vita di una persona.

Un'analisi Duke University Medical Center ha scoperto che i lavoratori obesi depositate il doppio del numero di richieste di risarcimento dei lavoratori, ha avuto sette volte maggiori costi medici di queste affermazioni e ha perso 13 volte più giorni di lavoro da infortunio sul lavoro o malattia lavoro che ha fatto i lavoratori non obesi.

I lavoratori con posti di lavoro a più alto rischio sono risultati essere più propensi a presentare richieste di risarcimento dei lavoratori, e lavoratori obesi in lavori ad alto rischio sostenuti i costi più elevati, sia economicamente e medicalmente.




Anche se i piani di compensazione dei lavoratori variano da stato a stato, tutti richiedono che i datori di lavoro portano polizze assicurative per coprire i loro dipendenti dovrebbero essere feriti sul posto di lavoro. I piani possono pagare per le spese mediche dei dipendenti, il risarcimento per la perdita della retribuzione attuali o futuri, o compensazione per il dolore e la sofferenza.

"Sappiamo tutti che l'obesità è un male per l'individuo, ma non è solo un problema medico personale - riversa nel mondo del lavoro e ha costi economici concreti", ha detto Truls Ostbye, MD, PhD, professore di comunità e di famiglia. medicina.

I risultati dello studio sono stati pubblicati 23 aprile 2007, in Archives of Internal Medicine. Lo studio è stato sostenuto da una sovvenzione da parte del National Institute per la sicurezza e la salute.

"Dato il forte legame tra obesità e costi di compensazione dei lavoratori, mantenere il peso sano è importante non solo per i lavoratori, ma dovrebbe anche essere una priorità per i datori di lavoro", ha detto Ostbye. "I programmi basati lavoro progettati per colpire mangiare sano e l'attività fisica dovrebbero essere sviluppati e quindi valutate come parte di una strategia per rendere tutti i luoghi di lavoro più sano e sicuro."

I ricercatori hanno esaminato le registrazioni di 11.728 dipendenti della Duke University che hanno ricevuto valutazioni di rischio per la salute tra il 1997 e il 2004. Duke raccoglie queste informazioni in forma anonima, al fine di identificare le aree di rischio potenziale occupazionale e di sviluppare piani per ridurre questo rischio. L'analisi ha riguardato un gruppo eterogeneo di lavoratori, come assistenti amministrativi, giardinieri, infermieri e professori.

I ricercatori hanno esaminato la relazione tra indice di massa corporea (BMI) e il tasso di richieste di risarcimento dei lavoratori. Poiché il BMI tiene conto sia l'altezza e il peso di una persona, è considerato la misura più accurata di obesità. Per gli americani, un BMI 18,5-24,9 è considerato normale; 25-29,9 è considerato in sovrappeso, e il 30 e sopra è considerato obeso. (Vedere calculator BMI

I ricercatori hanno scoperto che i lavoratori con un BMI superiore a 40 avevano 11.65 sinistri per 100 lavoratori, a fronte di 5,8 crediti per 100 a lavoratori all'interno del range raccomandato. In termini di medie giorni persi di lavoro, gli obesi in media 183,63 per 100 dipendenti, rispetto al 14,19 per 100 per quelli del range raccomandato. La media mediche sinistri costi per 100 dipendenti erano 51.019 $ per l'obeso e $ 7503 per la non-obesi.

Le parti del corpo più esposte al pregiudizio tra i lavoratori obesi erano l'estremità inferiore, il polso o la mano, e ritorno. Le cause più comuni di queste lesioni erano cadute o scivola, e di sollevamento.

"Riteniamo che questi risultati possono essere generalizzati per la comunità nel suo insieme, dal momento che i dati demografici del duca rispecchiano da vicino il territorio", ha detto il co-autore John Dement, Ph.D., professore di medicina del lavoro e dell'ambiente, che è il ricercatore principale per lo sviluppo del programma di sorveglianza della sicurezza sul posto di lavoro presso la Duke. "Possiamo usare la popolazione duca di pensare alla comunità, in modo che le soluzioni che possono venire a beneficio della comunità.

"Il messaggio principale è che abbiamo bisogno di ridurre l'onere per la compensazione dei lavoratori intervenendo non solo sui singoli fattori di rischio come l'obesità, ma anche nei luoghi di lavoro per ridurre il rischio di lesioni", ha detto Dement. "Prendendo di mira i rischi di obesità e di lavoro allo stesso tempo, siamo in grado di ridurre l'assenteismo, aumentare la salute generale dei nostri lavoratori, e diminuire il costo delle cure sanitarie per tutti i dipendenti."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha