L'obesità e l'orologio biologico: Quando i tempi sono slogate

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Appuntamenti urgenti, orari di lavoro stretti e frenetica struttura programmi sociali vita moderna, e che molto spesso si scontrano con i nostri ritmi biologici intrinseci. I risultati discrepanza nei cosiddetti jetlag sociale, che possono danneggiare la salute. Tra gli altri effetti, può contribuire allo sviluppo di obesità, come un nuovo studio mostra LMU.

Tre cicli temporali modellano la nostra vita. Il nostro orologio biologico assicura che i processi fisiologici fondamentali oscillano con un periodo di circa 24 ore. Questo segnatempo interna utilizzata la successione quotidiana di luce e buio per sincronizzare al giorno di 24 ore sul nostro pianeta. Il nostro orologio sociali, invece, spesso richiede poca o nessuna attenzione le nostre esigenze naturali e ritmi biologici. Il battito dell'orologio sociale è determinata dalle esigenze dei nostri orari di lavoro ed altri Orari estranei, e il suo cronometrista è il trillo della sveglia.

"Le nostre indagini indicano che nelle società occidentali i due terzi della popolazione sono gravati da una significativa discrepanza tra il tempo interno e le esigenze imposte dalla orari scolastici e di lavoro e di stress per il tempo libero", spiega il professor LMU cronobiologo Fino Roenneberg, che ha coniato il termine "sociale jetlag "per descrivere il fenomeno. Se i ritmi dettati dai nostri stili di vita sono costantemente fuori fase con il nostro orologio biologico, il rischio di malattia, come la pressione alta e anche il cancro, aumenta.




Stanchi - tutto il giorno Un team di ricercatori guidato da Roenneberg ha ormai dimostrato che jetlag sociale contribuisce anche a un altro problema di salute in crescita, in particolare nei paesi con un stile di vita occidentale - l'obesità. Gli individui che sono in sovrappeso sono ad aumentato rischio di gravi malattie metaboliche, come il diabete. Molti fattori, oltre al consumo eccessivo di alimenti ricchi di energia, giocano un ruolo nello sviluppo di obesità, e uno di loro è una mancanza di sonno. Nelle persone che ottengono troppo poco sonno, la percezione della fame è perturbato, che spesso porta a mangiare troppo.

E non è solo il sonno della durata che è importante qui. Il team LMU ha anche scoperto che jetlag sociale mostra una significativa associazione con un aumento dell'indice di massa corporea (BMI). Il BMI, che si basa su una relazione quantitativa tra peso ed altezza, viene utilizzato come misura del grasso corporeo, e varia a seconda dell'età e del sesso. Gli individui con BMI al di sopra del range di normalità sono considerati essere in sovrappeso o obesi. I risultati del nuovo studio indicano fortemente che uno stile di vita che è in conflitto con i nostri ritmi fisiologici interni può favorire lo sviluppo di obesità.

Inoltre, sembra che l'incidenza di jetlag sociale è in aumento in sé, forse come conseguenza di una generale riduzione nella durata del sonno. "Il dibattito in corso sulla utilità di ora legale (DST) dovrebbe prendere atto dei nostri risultati", sottolinea Roenneberg. "Proprio come gli orari scolastici e di lavoro tradizionali, DST interrompe il nostro orologio biologico e ci sottopone a jetlag più sociale con tutte le sue conseguenze."

I dati utilizzati nel nuovo studio epidemiologico si basano sulle risposte ad una serie standardizzata di domande, noto come il Monaco Chronotype Questionario. Questo è liberamente disponibile su internet, e più di 130.000 persone hanno già riempito fuori, fornendo informazioni dettagliate sulle loro modelli di sonno e altri aspetti del loro stile di vita normale in giorni lavorativi e nei fine settimana. (Suwe)

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha