L'obesità pesa sulle donne tunisine

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Indice di massa corporea (BMI) è in aumento anche tra quelli con un livello di istruzione più basso e senza lavoro, ampliando ulteriormente la differenza con le loro controparti maschili. Un BMI superiore a 25 aumenta i rischi per la salute: le malattie cardiovascolari, il diabete, il cancro, la pressione alta ... Quest'ultima colpisce già quasi un terzo di tutti i tunisini di età superiore ai 35 anni, di cui quasi un milione sono obesi di oggi. Prevenire è meglio che curare: le autorità sanitarie devono mirare le loro azioni al segmento di popolazione che è più a rischio, vale a dire le donne.

In Tunisia oggi, uno su quattro abitanti di età superiore a 35 è obeso, in altre parole quasi un milione di persone. Urbanizzazione, uno stile di vita sedentario, tentazioni offerte dalla vendita al dettaglio del mercato di massa ... tunisini stanno vedendo l'ispessimento girovita. O le donne tunisine, per essere più preciso: le donne in questa fascia di età sono molto più colpiti, con quasi il 40% soffre di obesità, rispetto a meno del 15% degli uomini. Questa grande disparità è stata portata alla luce dai ricercatori IRD e dei loro partner (1). Nutrizionisti stanno notando questa tendenza nella maggior parte dei paesi emergenti e in via di sviluppo. È vero il contrario nei paesi industrializzati del Nord del mondo, dove uomini e donne sono più o meno uguali di fronte alle scale, o dove gli uomini addirittura tendono ad essere più corpulenta (2). Fino ad ora, poca ricerca è stato fatto per quanto riguarda la disparità di genere in termini di sovrappeso. La Tunisia è uno dei paesi in cui questa tendenza in sembra essere il più forte.




Le donne, un segmento di popolazione a rischio

I ricercatori hanno studiato un campione rappresentativo di oltre 5.000 uomini tunisini e donne di età compresa tra 35 e 70 da tutte le categorie sociali tra, urbano e rurale. Hanno valutato il loro indice di massa corporea (BMI), che, se superiore ai 25, si qualifica la persona in sovrappeso. Nulla oltre 30 è considerato obeso. Secondo i calcoli degli scienziati, la prevalenza nazionale di sovrappeso nella fascia di età studiata in Tunisia è al di sopra del 60%. Il tasso è relativamente elevato tra gli uomini, di cui oltre il 50% sono in sovrappeso. Ma è ancora più elevata tra le donne, di cui oltre il 70% soffre di eccesso di peso. La differenza aumenta con le salite ago sulla scala: quando si parla di obesità, più di tre volte il numero di donne in Tunisia sono colpite rispetto ai loro compatrioti maschi. Mentre il fenomeno non è insignificante tra gli uomini, con un tasso di poco superiore al 13%, riguarda il 37% dei loro connazionali. Mentre l'obesità estrema - un BMI superiore a 40 - è rara tra gli uomini, è leggermente più frequente tra le donne.

Crescente disuguaglianza in città

Globalmente parlando, il rischio di corpulenza è maggiore nelle città che nelle zone rurali. Un ambiente urbano detiene particolari pericoli, con uno stile di vita più sedentario, ovviamente, i supermercati che offrono una varietà di cibi ricchi, grassi, catene di fast food, ecc Due terzi degli abitanti della Tunisia vivono in città e sono quindi esposti a tali rischi. Il team di ricerca ha rilevato che la vita della città accentua anche la disuguaglianza di genere quando si parla di sovrappeso. Con un metabolismo che li rende ancora più vulnerabili a uno squilibrio energetico che provoca aumento di peso, le donne sono più sensibili ai pericoli di eccesso di cibo che vengono con uno stile di vita urbano.

Il peso dei fattori socio-economici

Indipendente dal fatto di vivere in città o in campagna, ci sono altri due fattori importanti: il livello di istruzione, e la categoria socio-professionale. La differenza tra uomini e donne di BMI, infatti, diminuisce con il numero di anni di istruzione e di studio, e con il fare un lavoro più qualificati. Tra le donne tunisine che non sono mai andati a scuola o che hanno lasciato la scuola a un'età relativamente giovane, il contrasto con i loro colleghi maschi è ancora più evidente. Indipendentemente dalla loro qualifiche, le donne che lavorano sono meno inclini a questa disparità di quelli che restano a casa. Infine, la differenza tra uomini e donne in alti settori socio-professionali è anche più piccolo.

La percezione tradizionalmente positiva della corpulenza è spesso indicato come un fattore aggravante. Ma questo sta cambiando, soprattutto tra le fasce di popolazione più istruite. E 'soprattutto il ruolo tradizionale di tutte le donne nella società che influenza i fattori associati con l'obesità. Questo è ancora ampiamente diffusa: per esempio, i tre quarti delle donne nella fascia di età studiata non sono professionalmente occupati, e la preparazione dei pasti è un compito che accade tradizionalmente le donne. Questo ha un impatto sul loro livello di attivismo fisico o l'assunzione di cibo, che sono le principali cause di obesità.

Allarme Pericolo per la salute

L'OMS ha dichiarato l'obesità come una "epidemia globale". Tutte le regioni sembrano essere influenzate, tra cui paesi emergenti e di cui la maggior parte dovrà ora affrontare un doppio onere in via di sviluppo: mentre gran parte della popolazione sta ancora lottando nella morsa della carestia, sovrappeso sta diffondendo nelle grandi città. E con esso, il carico di accompagnamento di gravi conseguenze per la salute, come le malattie cardiovascolari, il diabete, il cancro o la pressione alta. In Tunisia oggi, quest'ultimo per esempio colpisce il 30% del gruppo di età studiata. Guardando gli effetti nocivi che sono già visibili sullo stato di salute degli tunisini, il Ministero della Sanità ha recentemente lanciato un programma per la lotta contro l'obesità. Una delle migliori misure preventive è esercizio fisico. Ma i ricercatori hanno osservato che non è usuale per le donne a fare sport in pubblico, che è un vero ostacolo e rende ancora più difficile per loro di controllare il loro peso.

Le azioni che vengono attuate devono prendere questo genere disparità in considerazione, che fino ad ora è stata assente dal dibattito, e devono considerare le donne come obiettivo prioritario la prevenzione dell'obesità.

(1) Questi studi sono stati fatti in collaborazione con ricercatori di INNTA (istituto nazionale della Tunisia per la nutrizione e la tecnologia alimentare) e INSP (National Public Health Institute di Tunisia) come parte della tahina (Transition e dell'impatto sulla salute in Nord Africa) progetto finanziato dalla Unione Europea.

(2) Gli uomini sembrano essere meno soggetti rispetto alle donne per la pressione sociale per quanto riguarda il loro peso.

(3) BMI = peso (kg)/heightІ (m)

(0)
(0)
Articolo successivo Aliens Provetta

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha