La carenza di vitamina D aumenta il rischio di diagnosi di schizofrenia

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Vitamina D individui con deficit sono due volte più probabilità di essere diagnosticati con schizofrenia come persone che hanno livelli sufficienti di vitamina, secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal del Endocrine Society of Clinical Endocrinology & Metabolism.

La vitamina D aiuta l'organismo ad assorbire il calcio ed è necessario per la salute delle ossa e dei muscoli. La pelle produce naturalmente questa vitamina dopo l'esposizione alla luce solare. Persone anche ottenere piccole quantità di vitamina attraverso gli alimenti, come il latte fortificato con vitamina D. Più di 1 miliardo di persone nel mondo sono stimati ad avere livelli carenti di vitamina D a causa di esposizione sole limitata.

La schizofrenia è una malattia mentale con sintomi che possono includere deliri e allucinazioni. Dal momento che la schizofrenia è più diffuso nelle alte latitudini e climi freddi, i ricercatori hanno teorizzato la vitamina D possono essere collegati alla malattia.




"Questa è la prima completa meta-analisi per studiare la relazione tra le due condizioni", ha detto uno degli autori dello studio, Ahmad Esmaillzadeh, PhD, della University Isfahan di Scienze Mediche in Isfahan, Iran. "Quando abbiamo esaminato i risultati di diversi studi osservazionali sulla vitamina D e la schizofrenia, abbiamo trovato persone con schizofrenia hanno livelli inferiori di vitamina D rispetto alle persone sane. La carenza di vitamina D è molto comune tra le persone affette da schizofrenia."

I ricercatori hanno esaminato i risultati di 19 studi osservazionali che hanno valutato il legame tra la vitamina D e la schizofrenia. Insieme, gli studi hanno esaminato i livelli di vitamina D e la salute mentale di 2.804 partecipanti adulti. Gli studi hanno usato analisi del sangue per determinare i livelli di vitamina D di ogni partecipante.

La meta-analisi ha scoperto che le persone con schizofrenia avevano significativamente più bassi livelli di vitamina D nel sangue rispetto ai gruppi di controllo. La differenza media nei livelli di vitamina D tra i pazienti schizofrenici e partecipanti di controllo era -5,91 ng/ml. Le persone con carenza di vitamina D erano 2,16 volte più probabilità di avere la schizofrenia rispetto a quelli con sufficiente vitamina D nel loro sangue. Inoltre, il 65 per cento dei partecipanti che avevano schizofrenia anche erano carenti di vitamina D.

"C'è una tendenza crescente nel campo della scienza della nutrizione a considerare la vitamina D e il suo rapporto di condizioni come il diabete, il cancro, le malattie cardiache e depressione", ha detto Esmaillzadeh. "I nostri risultati supportano la teoria che la vitamina D può avere un impatto significativo sulla salute psichiatrica. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare come il crescente problema della carenza di vitamina D può essere che interessano la nostra salute generale."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha