La chirurgia robotica attraverso la bocca di sicurezza per i tumori rimozione della laringe, spettacoli di studio

Agosto 14, 2015 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La chirurgia robotica anche se la bocca è un modo sicuro ed efficace per rimuovere i tumori della scatola gola e la voce, secondo uno studio condotto da cancro della testa e del collo chirurghi presso l'Ohio State University Comprehensive Cancer Center - Arthur G. James Cancer Hospital e Richard J . Solove Research Institute (OSUCCC - James).

Questo è il primo rapporto nella letteratura mondiale che illustra la sicurezza e l'efficacia della chirurgia robotica transorale per laringectomia sopraglottica, dicono i ricercatori.

Lo studio preliminare esaminato i risultati di 13 pazienti di cancro della testa e del collo con tumori localizzati nella regione della gola tra la base della lingua e appena sopra le corde vocali, una zona conosciuta come la regione sopraglottica.




Lo studio ha trovato che l'uso della chirurgia assistita da robot per rimuovere questi tumori attraverso la bocca voluti circa 25 minuti in media, e che la perdita di sangue era minimo - un poco più di tre cucchiaini, o 15,4 millilitri, in media, per paziente. Nessun complicanze chirurgiche sono stati riscontrati e 11 dei 13 pazienti potevano accettare una dieta orale entro 24 ore.

Se, d'altro canto, questi tumori sono rimossi eseguendo chirurgia aperta sul collo, l'operazione può richiedere circa 4 ore per eseguire, richiedono 7 a 10 giorni di ricovero in media e richiedono una cannula tracheostomica e una sonda gastrica, i ricercatori dire.

I risultati sono stati pubblicati recentemente sulla rivista testa e del collo.

"La tecnica robotica transorale significa intervento chirurgico più brevi, meno tempo sotto anestesia, un minor rischio di complicanze e ricoveri in ospedale più brevi per questi pazienti", spiega il primo autore Dr. Enver Ozer, clinica professore associato di otorinolaringoiatria presso l'OSUCCC - James.

"Significa anche senza incisioni chirurgiche esterne per il paziente e una migliore visualizzazione 3-D del tumore per il chirurgo", spiega Ozer, una testa e del collo chirurgo specializzato in tecniche di robot-assistita.

I casi esaminati in questo studio sono stati parte di un più ampio studio prospettico su 126 pazienti sottoposti a chirurgia robotica transorale tra il 2008 e il 2011.

Altri ricercatori dell'Ohio State coinvolti in questo studio sono stati Bianca Alvarez, Kiran Kakarala, Kasim Durmus, Ted N. Teknos e Ricardo L. Carrau.

(0)
(0)
Articolo precedente Il SureFlap Microchip Cat Flap

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha